CONDIVIDI
Ambra Angiolini

La notizia è arrivata all’improvviso ed ha subito cancellato la gioia per il ritorno di Antonella Clerici in prima serata e di Ambra Angiolini in televisione.

Già, perché è emerso che per partecipare come giudice alle cinque puntate di “Standing Ovation” l’ex “Non è la Rai” e oggi attrice affermata avrebbe presso 220mila euro di cachet.

Una cifra considerata enorme e spropositata dal popolo del web che è subito insorto contro Ambra e contro i vertici della Rai che da una parte parlano di “spending review” e di risparmi e dall’altra sembrano non badare a spese.

Per fortuna però c’è Lorenzo Quaglia al suo fianco, l’uomo con il quale sembrava essere entrata in crisi alla fine dell’anno passato con tanto di Capodanno passato da separati.

La coppia non è finita, anzi, i due stanno ancora insieme, anche perché lei oggi è una donna più matura grazie anche al ruolo di attrice : “Io sono abituata a portarmi sempre dietro tutto, alla fine è un mestiere che ti fa risparmiare un sacco di soldi con gli specialisti. – ha spiegato al “Giorno” – Tendo comunque a non giudicare i miei personaggi, vado loro dietro, incuriosita e fatalista. Spero sempre che piacciano più di quello che mi piaccia io”.

Un’autoanalisi dura che le ha fatto superare i momenti bui: “La paura aveva preso un po’ il sopravvento: la paura di sbagliare, di uscire dal giro. Ma ora sento una grande libertà, anche di sperimentare. Non ho più voglia di star li a domandarmi se andare in via del Corso sulle punte suonando il sax sia utile o meno”.

Oggi Ambra è un’attrice con più di 30 film all’attivo e molto teatro.

Ora il ritorno in televisione e la vicenda del cachet ma Ambra non è disposta a mollare, infatti non è nuova nel combattere le malelingue.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here