CONDIVIDI

Prima arriva Alessandra Salerno, 27enne palermitana che coinvolge i coach con una versione country di Creep dei Radiohead, scalza e suonata con uno strumento a metà fra arpa, chitarra e fisarmonica, che alla fine dopo esser stata corteggiata dai quattro coach ha scelto il team Pelù. Poi arriva lei, annunciata da vari settimanali: Chiara Iezzi, la bionda (ora mora) del duo Paola e Chiara.

Oggi 41enne, dopo i successi con la sorella Paola ed essersi prestata al cinema insieme a Gianmarco Tognazzi, ci riprova con The Voice.
Per Noemi è troppo brava e per Francesco Facchinetti “sta indietrissimo”, ma schiaccia il pulsante subito dopo J-Ax e la riconoscono immediatamente: “è Chiara di Paola e Chiara”, anche se Roby sembra non sapere di chi si stia parlando.

Dopo la blind con il brano di Ed Sheeran Chiara racconta: “avevo preso un anno sabbatico e ho fatto l’attirce ma non ho smesso di pensare alla musica e ci ho riprovato”.

Noemi si dice dispiaciuta, “io e Piero siamo dispiaciutissimi”, ma subito ride e per levarla dall’imbarazzo Pelù dice che “non è una voce adatta alla mia squadra e sei più imbarazzata quando parli che quando canti”.
Francesco è contento di averla nel suo team e la corteggia, “sei sempre stata la metà di qualcosa e se vieni con noi sarai Chiara e basta”.

Ma poi arriva J-Ax, il re dei loser: “Zia ci conosciamo e abbiamo fatto tanti backstage nei psichedelici anni 90, hai più coraggio di tutti, il coraggio di rialzarsi e io ho un braccio teso, se vuoi aggrappati e rialzati”.

Chiara sceglie J-Ax e piuttosto che dal basso si “ricomincia dal BAXo”.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here