CONDIVIDI
principesse disney

Anche a distanza di anni, anche se siamo cresciute, portiamo sempre con noi i ricordi dell’infanzia. E che infanzia sarebbe stata senza le principesse più amate della storia del cinema? Stiamo parlando delle principesse Disney, che ci tenevano incollate alla Tv, con i loro abiti magici e le loro storie avvincenti.

C’è chi le preferisce tutte, chi si sente più vicina allo spirito guerriero di Mulan, al carattere profondo di Belle, o allo stile orientale di Jasmine. Ma ecco a voi tutto quello che non sapete sulle principesse Disney più amate di sempre.

BIANCANEVE è una delle principesse Disney più giovani, ha solo 14 anni. Ma in una delle versioni originali della fiaba è ancora più piccola: ha solo sette anni quando la matrigna la caccia dal castello e cresce come per magia dopo essere caduta nel sonno eterno per colpa della mela avvelenata. Ad ispirare il suo look è stata Betty Boop. E’ l’unica principessa Disney ad avere una stella sulla Hollywood Walk of Fame.

 

CENERENTOLA è una delle principesse a non avere discendenze reali, l’altra è Belle. Era la preferita di Walt Disney, e la scena che gli piaceva di più era quella della trasformazione dell’abito. Non solo per la bellezza delle animazioni di Marc Davis, ma anche perché la scena rappresenta in pieno il messaggio Disney: i miracoli possono accadere se non si perde la speranza.

BELLE, come abbiamo già accennato è la seconda principessa Disney a non avere sangue reale all’inizio del film. Suo padre infatti è un semplice inventore. Belle è l’unica del suo paese a indossare il colore blu, e ciò simboleggia quanto la ragazza sia unica e diversa dagli altri. E’ l’unica principessa ad avere gli occhi color nocciola.

Il nome ARIEL potrebbe venire dalla commedia di Shakespeare “La tempesta”. Nella fiaba originale la principessa sirena non riesce a ottenere l’amore del principe e si trasforma in schiuma di mare. Quando nel film c’è la scena della canzone “Parte del tuo mondo”, Ariel si trova su uno scoglio, proprio come la celebre statua che raffigura la Sirenetta a Copenhagen. La figura di Ariel è ispirata all’attrice Alyssa Milano.

AURORA, o meglio conosciuta come “La bella addormentata”, è la principessa che appare meno in scena. A lei sono dedicati solo 18 minuti e ha in totale solo 18 battute di dialogo. Tra l’altro, se per tutto il film dormiva, non aveva un granché da dire!

JASMINE è la prima principessa Disney a non avere la pelle bianca. Ed è insieme a Mulan l’unica ad indossare pantaloni. Il produttore scelse tre colori simbolici per il film: il blu simboleggiava il bene, il rosso il male e il giallo era neutrale. Jasmine indossa abiti azzurri, rappresentava quindi un personaggio positivo.

Inoltre è la prima principessa Disney ad avere due voci, una per il parlato e una per il canto. La fiaba di Aladdin è ispirata ai racconti di “Le mille e una notte”. Durante il loro volo sul tappeto volante, Aladdin e Jasmine arrivano anche in Grecia e in Cina, visitando i luoghi dove qualche anno dopo sarebbero stati ambientati Hercules e Mulan.

POCAHONTAS è tra le principesse più forti e coraggiose della storia Disney. E’ l’unica ad avere un tatuaggio. Il suo personaggio prende spunto da uno reale, una nativa americana che sposò un inglese. La sua storia è l’unica a non avere un completo lieto fine, infatti sposerà il suo uomo soltanto nel secondo capitolo del film. Rispetto alle altre principesse, Pocahontas ha un fisico prorompente e più vicino alla realtà. Per tutto il film cammina a piedi nudi.

MULAN è mancina e sa tirare con l’arco. La sua storia si basa su una antica leggenda cinese, Hua Mulan, che racconta di una famosa guerriera che si arruolò in un esercito di soli uomini e si distinse per coraggio e determinazione.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here