CONDIVIDI

A quanto pare non ci sono ormai molti dubbi: il tanto chiacchierato e promesso Trainspotting 2, sequel del cult del 1996, si farà. La conferma giunge dal quotidiano britannico The Sun, che ha raccolto una soffiata di un membro della produzione, che a sua volta ha riferito che il via libera allo sviluppo del film è stato dato dalla risoluzione di una disputa tra Danny Boyle ed Ewan McGregor, rispettivamente regista e protagonista della pellicola originaria.

Fortunatamente i due messo le cose a posto e Ewan è adesso elettrizzato per la possibilità di girare il seguito“, asserisce la fonte dell’indiscrezione raccolta dal Sun. “Come nel primo film, lui sarà il personaggio principale e avrà il ruolo più impegnativo. É davvero coinvolto e sta offrendo molti input alla realizzazione della sceneggiatura.”

Trainspotting 2 dovrebbe quindi riunire (almeno in parte) la squadra dell’opera del ’96: oltre a Boyle e McGregor, dunque, Robert Carlyle (Francis Begbie) e Johnny Lee Miller (Sick Boy) dovrebbero prendere parte al progetto.

Ancora nessuna indiscrezione invece su chi si occuperà dello script di un film che si preannuncia come uno tra i sequel più attesi degli ultimi anni.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here