CONDIVIDI

Che fine ha fatto Tony Soprano? La sorte del protagonista della serie americana “The Sopranos“, interpretato da James Gandolfini, è avvolta nel mistero. Il boss italoamericano dei DiMeo è vivo o morto? La domanda assilla da anni i fan dello show che nei giorni scorsi pensavano di aver trovato finalmente risposta al dilemma: a sette anni dal finale, andato in onda il 10 giugno 2007, il creatore della serie tv della Hbo, David Chase, ha rilasciato un’intervista alla giornalista di Vox Martha P. Nochimson, poi diffusa in rete sotto il titolo “Finalmente sappiamo che cos’è successo“.

Eppure l’ondata di entusiasmo è stata placata poco fa da una smentita dello stesso Chase: il suo ufficio stampa si è affrettato a comunicare che le dichiarazioni rilasciate sono state fraintese e riportate male, in quanto dire che “Tony soprano non è morto” sarebbe impreciso. Leslee Dart, agente dell’autore, ha così fatto marcia indietro: “Una giornalista di Vox ha frainteso ciò che David Chase ha detto nella loro intervista. Citare semplicemente ciò che ha detto David come ‘Tony Soprano non è morto’ non è accurato. C’è un contesto più ampio per quella frase e, in quanto tale, non è vera. Come David Chase ha detto numerose volte, ‘Che Tony Soprano sia vivo o morto non è il punto’. Non ha senso continuare a cercare questa risposta. La scena finale de I Soprano punta ad una questione spirituale che non ha una risposta giusta o sbagliata”.

Un piccolo “caso” che ne anticipa un altro che le scorse ore stava per montare in rete: chi avrebbe interpretato Tony Soprano, dopo la prematura scomparsa di James Gandolfini? I fan della serie, qualsiasi fosse la scelta, parevano già sul piede di guerra.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

5 + quattro =