CONDIVIDI

Non sono per niente rosei i primi risultati di Terminator: Destino Oscuro al botteghino USA.

La pellicola, seguito diretto del capolavoro con protagonisti Arnold Schwarzenegger e Linda Hamilton, sembra non avere lo stesso appeal di un tempo e potrebbe risultare un flop, salvo riprese nel corso del tempo.

Il pubblico di oggi preferisce costumi e mantelli ai vecchi eroi in guerra con le macchine ribelli, ed ecco che, nonostante il buon ritorno di due personaggi iconici della saga e una pellicola gradita dalla critica, il pubblico manca.

L’egemonia Marvel sembra aver preso il controllo del botteghino, mettendo in disparte le altre pellicole di fantascienza.

Terminator, a quanto pare non ce l’ha fatta.

Niente vieta che la pellicola possa risollevarsi, purtroppo però i risultati non sono quelli sperati.

La pellicola, avrebbe infatti incassato 29 milioni di dollari al box office.

E’ molto presto per fare i conti ma, di fronte a un prodotto costato 200 milioni di dollari, i risultati lasciano per il momento a desiderare.

Secondo Variety, gli incassi di Terminator sono terribili, a dimostrazione di come il franchise, soffra molto quando si parla di botteghino.

Terminator è una saga storica, ancora molto seguita ma incapace di spingere le masse ad andare al Cinema.

I risultati non sono differenti da quelli del precedente capitolo, un flop per incassi, proprio come Destino Oscuro.

Staremo a vedere come se la caverà il buon Terminator nelle prossime settimane, soprattutto con il lancio internazionale che potrebbe ribaltare il risultato.

Di sicuro non siamo di fronte a un nuovo Joker, ed è molto probabile che, anche affiancato da una campagna di marketing massiccia, Terminator Destino Oscuro non riesca ad ottenere i risultati sperati.

Per quanto ci riguarda, la speranza è che la saga continui seguendo questo ritorno alle origini e superando i capitoli successivi al 2, ormai piuttosto dimenticabili.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here