CONDIVIDI

Il fatto che qualcuno abbia accelerato di proposito il ciclo delle lancette ci viene confermato dalla ricorrenza di oggi: il 13 settembre 1985 la giapponese Nintendo rilascia Super Mario Bros. e da quel momento il mondo dei videogames non sarà più lo stesso. A 30 anni dalla prima apparizione dell’idraulico più famoso del globo, oltre alle migliaia di ore passate in compagnia di Mario, Luigi, Toad, Peach, Yoshi & co., la memoria torna anche a quella volta in cui anche l’universo del porno provò a sfruttare il successo della serie. Riuscendoci però fino a un certo punto.

Super Mario compie 30 anni: ma vi ricordate del porno a lui ispirato?

E chi poteva essere l’interprete di Mario se non il mitologico Ron Jeremy? Il John Holmes del Queens, nel 1993, produsse e si rese protagonista di due adattamenti sui generis del videogame, Super Hornio Brothers e Super Hornio Brothers 2, usciti lo stesso anno della pellicola casta, con protagonista Bob Hoskins.

La curiosità principale riguarda però la fortuna delle versioni hard di Mario: stando a quanto dichiara lo stesso Jeremy, Nintendo comprò i diritti di entrambi i film, con l’obiettivo di impedire la distribuzione, tentando quindi di condannarli all’oblio. Il colosso giapponese non poté tuttavia fare i conti con il futuro e con le successive possibilità che lo streaming avrebbe concesso.

Su Youtube è presente giusto un breve stralcio del film.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here