CONDIVIDI
Subsonica nuovo disco

I Subsonica tornano con 8, un nuovo disco che riparte dalle origini che, nel lontano 97, lanciarono la band con le sue sonorità cupe e elettroniche.

“Si tratta di una provocazione: oggi questi suoni sono di nuovo nell’aria, e proliferano linguaggi hip-hop come negli anni del trip-hop: gli anni ’20 saranno i nuovi anni ’90, anche politicamente, penso”, raccontano intervistati da Ansa.

Continuano a parlare degli anni 90, spiegando: “In quel periodo c’era un sottobosco di musica alternativa potente che si stava affacciando nel mainstream: sembrava quasi di andare a rapinare i vascelli più ricchi. Con trap e nuovi cantautori sembra quasi di rivivere quell’epoca”.

Poi spiegano il singolo “Bottiglie Rotte” “Forse è il brano che cerca di guardare di più negli occhi un presente che ci pone davanti a scelte cruciali”, l’album parla anche di politica, con pezzi come “La fenice”: “Può riferirsi a quelle figure egotiche, a una in particolare che ha influenzato i nostri anni, ma pure a una classe dirigente odierna sempre a caccia di consensi”.

Un ritorno in grande stile quindi, per una band che non ha mai seguito la massa ed è riuscita a costantemente a rinnovarsi e a proporre sonorità così nuove, da risultare in certi casi difficili, comprensibili solo dopo aver abituato l’orecchio dopo numerosissimi ascolti.

“Ci sentiamo molto più vicini alle realtà indipendenti di oggi rispetto a qualche anno fa – racconta Samuel – Ma non sono nostalgico, se non di quegli spazi culturali che erano centrali per artisti come noi, dove si usciva per andare ad ascoltare e non solo per bere”. 8, il nuovo disco dei Subsonica, verrà presentato con un tour presso vari palazzetti che si terrà nel mese di febbraio.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here