CONDIVIDI

ìUna volta c’erano i negozi di dischi, la musica era tutta li, in quelle 20 canzoni da sentire all’infinito con lo stereo di casa, poi sono arrivati gli mp3, centinaia di brani da tenere tutte in tasca e ascoltare in qualunque momento. Oggi non è più così, oggi la musica è nell’aria: Spotify ha raggiunto i 10 milioni di abbonati paganti e più di 40 milioni di utenti attivi in 56 paesi, confermandosi come la più popolare piattaforma online di streaming musicale.

Il servizio nasce in Svezia nel 2008 da un’idea semplice: dare a tutti gli utenti la possibilità, gratuita e legale, di ascoltare musica.I dati testimoniano un successo senza precedenti, Spotify è la più grande rivoluzione nel mondo della fruizione musicale degli ultimi anni: sono state create più di 1,5 miliardi di playlist, e ogni giorno ne vengono aggiornate 5 milioni.

“Il nostro anno è stato fantastico: abbiamo esteso la nostra presenza da 20 a 56 mercati. Dieci milioni di abbonati rappresentano un grande traguardo non solo per Spotify, ma anche per l’industria musicale”, dichiara Daniel Ek, CEO e fondatore.

Spotify ha conferito più di un miliardo di dollari ai titolari dei diritti d’autore: il guadagno per gli artisti non è equiparabile a quello pervenuto dalle vendite dirette, ma è un compenso vantaggioso se si pensa alla fetta di mercato sottratta alla pirateria musicale.

Le ragioni del successo sono molte: dall’arrivo della versione free anche su mobile, che permette la riproduzione in shuffle supportato dalla pubblicità, alla possibilità di scaricare l’app anche su tablet. Essenziale l’aspetto social: la possibilità di condividere la musica ascoltata contribuisce alla scoperta di nuova musica, arricchisce il singolo utente e diviene esperienza di contatto con gli altri.

Per celebrare il proprio successo Spotify ha reso pubbliche le classifiche dei brani più riprodotti: in testa il rapper Eminem e tra le voci femminili, Rihanna. Il brano più riprodotto, con oltre 235 milioni di streming è “wake me up” di Avicii.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here