CONDIVIDI
Playstation classic

Le console retrò son ormai un pezzo importante del mercato, ed ecco che dopo anni di emulatori più o meno legali, le stesse case produttrici hanno visto un volume di affari possibile dovuto al retrò gaming, proponendo così delle edizioni mini, con uscita HDMI e titoli precaricati delle loro vecchie console.

Dopo Sega e Nintendo, arriva finalmente anche il turno di Sony, ebbene sì, dopo quasi trent’anni, l’azienda giapponese ha riportato sul mercato la sua mitica prima console da gioco,la Sony Playstation che arriverà sugli scaffali il 3 dicembre riproponendo alcuni dei grandi classici dei videogioco moderno tra i quali Tekken 3 e l’intramontabile Final Fantasy 7.

Playstation Classic, questo il nome della nuova macchina retrò, conterrà ben 20 giochi presi dall’enorme banca dati di produzioni targate Playstation e permetterà di giocare in una sorta di versione HD dei titoli, perfetta per i nuovi televisori.

La console costerà 100 euro, un prezzo piuttosto accattivante per un prodotto che offre ben 20 titoli inclusi oltre all’hardware. Sono presenti anche due pad, elemento che ci porta a pensare che, oltre a Tekken 3, ci sarà una certa attenzione verso i titoli multiplayer.

Una trovata davvero interessante che, oltre alla mera opera commerciale, permette di preservare alcuni prodotti che andrebbero altrimenti perduti nel tempo. Un tuffo nella nostalgia per i giocatori di vecchia data, e la possibilità di scoprire le meraviglie degli anni novanta per i più giovani e per chiunque si sia perso queste incredibili produzioni al tempo della loro uscita.

Nei prossimi giorni, come afferma sul Playstation Blog, Sony annuncerà gli altri giochi presenti nella collection, l’attesa è davvero sentita e già sulla rete si rincorrono i rumor su quali saranno i titoli parte dei venti disponibili.

Ecco che Sony conquista il suo pubblico con una trovata che fonde nostalgia e innovazione. Di sicuro questo Natale, la mini console Playstation Classic sarà sotto moltissimi alberi, di questo non ne dubitiamo.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here