CONDIVIDI

E.L. James, fortunata e multimilionaria autrice di 50 sfumature di grigio, dice sì all’adattamento del seguito del film tratto dal suo romanzo ma ad una condizione: curare personalmente la sceneggiatura. Universal Pictures, stando a quanto scritto da Variety, non ne sarebbe convinta ma, viste le cifre da record che la pellicola sta facendo registrare in tutto il mondo, si troverà un’agevole soluzione.

Insomma, la realizzazione di Cinquanta sfumature di nero (Fifty Shades Darker) non sembra al momento in discussione, anche se un portavoce della Universal dichiara: “La casa di produzione ha sempre lasciato intendere di volersi sedere a discutere con l’autrice dopo l’uscita del film per discutere del sequel, è questo non è ancora avvenuto.

Se davvero la James dovesse occuparsi della sceneggiatura del sequel di Cinquanta sfumature di grigio, questo comporterebbe un deciso ritardo nell’uscita del film, dato che la scrittrice non si è mai confrontata prima con la stesura di uno script.In ogni caso, rumors degli scorsi giorni indicano l’assenza dal progetto-sequel sia della regista del primo 50 shades, Sam Taylor-Johnson, sia della sceneggiatrice, Kelly Marcel.

Tra indiscrezioni e polemiche, continua intanto la marcia trionfale ai box-office di tutto il mondo: è stato annunciato ieri che il film con protagonisti Jamie Dornan e Dakota Johnson ha sfondato il tetto dei 300 milioni di dollari di incassi.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here