CONDIVIDI

Al fine di comprendere come scrivere un buon cv in modo perfetto, è possibile seguire alcuni suggerimenti utili. Prima di tutto, è bene evitare di riassumere con lunghe frasi le proprie esperienze, anche perché il curriculum è un documento utile quando è schematico, altrimenti diventa solo un accumulo di spiegazioni che tra l’altro non tutti leggono fino alla fine. Per questo, sarebbe opportuno elencare prima tutte quelle esperienze recenti e poi quelle passate, ma non solo.

 

 

Come scrivere un buon cv: ecco alcuni suggerimenti utili per scriverne uno in modo corretto evitando alcuni errori comuni

 

Per capire come scrivere un buon cv, è opportuno fare attenzione ad alcune considerazioni, per non sbagliare. Prima di tutto, sarebbe meglio evitare di fare dei riassunti delle proprie esperienze e indicare quelle più recenti per prime, ma non solo. Evitare anche di inserire elementi che non servono e soprattutto di ripeterli due o più volte nel documento. Sbagliato anche indicare solo ed esclusivamente le abilità relative al titolo di studio o alle esperienze lavorative. Esistono infatti anche altre skills, ovvero delle capacità, che riguardano tutte quelle competenze relative alla propria attitudine, al proprio carattere. Si chiamano “soft skills”.

 

Le soft skills

 

Le soft skills sono tutte le abilità che non derivano dall’apprendimento scolastico e dagli studi che si sono svolti, né da corsi di lingua o anche da esperienze lavorative, bensì riguardano i propri comportamenti, il proprio carattere. Tra le soft skills che non dovrebbero mancare ad esempio vi è quella del problem solving, ovvero del fatto di riuscire a trovare in fretta soluzioni a situazioni problematiche, senza andare nel panico o comunque con facilità. Si tratta anche principalmente di competenze relazionali e infatti tra queste vi è anche quella di sapersi relazionare con gli altri e di riuscire a lavorare sia in gruppo, sia individualmente. Un cv mancante di queste abilità non è considerato corretto, quindi è bene anche scrivere le soft skills che si hanno e tenere conto anche degli altri elementi indicati.

 

 

 

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here