CONDIVIDI

Lo stupore della notte è la frase con cui inizia Se Telefonando, la canzone di Mina, scritta da Maurizio Costanzo, scelta da Nek per la serata delle cover di questo Sanremo 2015. Ed è una frase perfetta per l’esito di questa gara: Nek trionfa nella serata delle cover, battendo favoriti come Il Volo e i Dear Jack.

Nek ha regalato un’interpretazione convincente, moderna, precisa ed emozionante. Era risultato il vincitore del secondo gruppo, dove aveva battuto Biggio e Mandelli, Chiara e Nesli.

Sanremo 2015, Nek vince la serata delle cover

Medaglia d’argento è andata a Il Volo, che hanno interpretato, a modo loro, la bellissima Ancora di Edoardo De Crescenzo, mentre sul gradino più basso del podio si è piazzato un emozionante Marco Masini, che ha omaggiato in modo meraviglioso Francesco Nuti, reinterpretando la sua Sarà Per Te. Chiudono il quintetto dei vincitori il rap di Moreno, che ha reso moderna il classico Una Carezza In Un Pugno di Adriano Celentano, e i Dear Jack, la band rivelazione del 2014, che ha ricordato Sergio Endrigo, riarrangiando la sua Io Che Amo Solo Te.

Nek, nato sul palco dell’Ariston nel 1993 ed sempre qui esploso nel 1997 con Laura Non C’è, quest’anno è tornato con Fatti Avanti Amore, una canzone d’amore uptempo, diversa dalle solite ballad festivaliere, che ha già conquistato le radio.

Qui e qui i momenti della premiazione e dell’esibizione

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here