CONDIVIDI

Che sia piaciuto o no, questo Sanremo 2015, con il 48.64% share medio, è il Festival della canzone italiana più visto negli ultimi 10 anni (dal 2006 ad oggi). Ad annunciare questo fantastico – quanto inaspettato risultato – è il direttore di Rai Uno, Giancarlo Leone, tramite un tweet:

Ma le buone notizie non finiscono qui; più in generale, infatti, la serata finale, quella che ha decretato la vittoria de Il Volo, ha ottenuto uno share medio del 54.21%, con la partecipazione di 11.834.00 di spettatori collegati ai propri tele-schermi/fonini.

Il picco d’ascolto, per questa 65° edizione del Festival di Sanremo 2015, è stato raggiunto dalla splendida performance comica di Panariello, alle 22.30, con 14.815.000 spettatori collegati; mentre il picco di share è stato centrato all’1.12 di notte, con ben il 73.64% di share, in concomitanza con la proclamazione del vincitore.

Questo Festival è stato l’assoluto vincitore di questa settimana televisiva e non. Ha vinto, ovviamente sulle altre emittenti televisive (Mediaset, Sky, ecc.), ha vinto contro “50 sfumature di grigio“, contro la serata più romantica per eccellenza, San Valentino.
Tutto merito della semplicità che ha regnato sovrana su questa 65° edizione. Merito di una conduzione, quella di Carlo Conti, sobria ed efficace, che non è diventata protagonista, bensì ha fatto quasi da spettatore, limitandosi ad annunciare e intervistare.
Merito, ovviamente alle canzoni ed a tutti gli artisti che hanno calcato il palco dell’Ariston, adornato dai fiori più celebri d’Italia. Ha vinto la qualità, ha vinto la semplicità, ha vinto la Rai.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

otto − tre =