CONDIVIDI
Credits: Tim Burton Productions

È partito il countdown per l’ultimo gioiello di Tim Burton; l’eterno bambino stavolta riprende per mano personaggi strani e speciali e li accompagna nel racconto di una storia da brivido gotico, come ormai non si vedeva dal 2012 con gli ultimi Dark Shadows – che ha visto Eva Green già protagonista – e Frankenweenie.

La Casa per bambini speciali di Miss Peregrine (Miss Peregrine’s Home for Peculiar Children) è la nuova pellicola tratta dall’omonimo romanzo del 2011 dello scrittore Ransom Riggs, per la sceneggiatura di Jane Goldman e previsto per l’uscita negli Usa il 30 settembre 2016. Fra i principali protagonisti del film ci sono, per l’appunto, la splendida Eva Green nel ruolo di Miss Peregrine, definita da Burton come “una spaventosa Mary Poppins”, e il giovanissimo Asa Butterfield nelle vesti di Jacob Portman, già scoperto in Ender’s game e Hugo Cabret. I due sono accompagnati da nomi non da meno tra i quali Judi Dench, Rupert Everett e Samuel L. Jackson.

Tim Burton decide di ritornare sul grande schermo con atmosfere inquietanti, strani bambini, creature mostruose, viaggi nel tempo e una donna che sembra più una fattucchiera anziché la direttrice di un orfanotrofio, dichiarando di essersi fatto ispirare per le riprese del film dalle fotografie inserite nel libro: “Mi ricordano i film horror, o i sogni“.

Credits: note.taable.com
Credits: note.taable.com

Fra le curiosità, pare che il progetto iniziale dello scrittore fosse quello di realizzare un libro di fotografie vintage piuttosto inquietanti ma che alla fine, dietro consiglio del suo editor, si è trasformato in una narrazione, tirando fuori dal cilindro la storia fantasy costruita attorno al sedicenne Jacob che, dopo la morte del nonno Abraham, parte all’avventura per scoprirne le cause. Riuscirà a raggiungere un orfanotrofio su un’isola sperduta, dove il nonno pare abbia vissuto. È lì che Jacob incontrerà Miss Peregrine e gli stravaganti abitanti della casa, un gruppo di ragazzini con poteri speciali. Jacob si troverà ad affrontare, tra bauli impolverati e detriti di vite lontane, le storie di avventure e magia raccontate dal nonno che prenderanno vita e scoprirà di essere l’unico in grado di salvare tutti dalla minaccia di creature spaventose.

Il libro nasce dalla passione dello scrittore Ransom Riggs per le fotografie d’epoca che, affascinato dalle immagini viste nelle raccolte di alcuni collezionisti, costruisce attorno alle più curiose e inquietanti un viaggio nel tempo tra fantasy, orrore e avventura. La particolarità del libro sta proprio nello stile di narrazione dell’autore e nelle fotografie reali disseminate per tutto il libro che lo rendono piacevolissimo da leggere e stupendo da guardare. Una bambina che sa volare, un ragazzino che ha uno sciame di api nella pancia, una bimba con due bocche e un ragazzo invisibile sono solo alcuni dei personaggi. La casa per bambini speciali di Miss Peregrine raggiunge il 2° posto sulla classifica del New York Times con oltre 200.000 copie vendute in poche settimane dall’uscita. Il Los Angeles Times commenta: “Riggs si muove abilmente tra fantasia e realtà, tra prosa e fotografia, per creare una storia incantevole e, in molti punti, assolutamente terrorizzante.”

La casa per bambini speciali di Miss Peregrine è angosciante e sconvolgente sotto certi aspetti, ma è anche molto coinvolgente e appassionante e soprattutto porta la mente del lettore a sfiorare quel confine tra realtà e finzione che sembra confondersi molto facilmente. Al romanzo segue “Hollow City. Il ritorno dei bambini speciali di Miss Peregrine“, pubblicato nel 2014 in Italia ed anche questo, come il primo, destinato ai lettori di tutte le età.
Chi non ha letto il libro ha ancora qualche mese di tempo per poterlo fare prima dell’uscita del film. Intanto ci godiamo il treiler ufficiale in italiano.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here