CONDIVIDI
instagram stories

Una buona trovata o il segno di una terribile crisi letteraria? Questo non è dato saperlo, l’iniziativa però è senza dubbio interessante e potrebbe appassionare sempre più persone al mondo dei libri sfruttando come veicolo i social e in particolare le Stories, sempre più amate e utilizzate dai giovani.

Ecco che la biblioteca pubblica di New York ha iniziato a utilizzare le Storie di Instagram per rendere più accattivanti i classici della letteratura e proporli così al mondo sotto forma di storie social da seguire per entrare in quei mondi indimenticabili il cui solo ostacolo è lo sforzo di iniziare la lettura. Arrivano così le Insta Novels, veri e proprio romanzi che, grazie anche all’ausilio di famosi illustratori vengono proposti in veste social e raccontati al pubblico giorno per giorno creando una commistione tra libro e social network senza precedenti.

Il primo di questi è “Alice nel paese delle meraviglie”, romanzo dai molteplici significati e dal simbolismo potente che riesce a catturare sia i più piccoli che, e soprattutto gli adulti. Il capolavoro di Lewis Carrol è stato così suddiviso in parti, ogni giorno proposte dall’account Instagram. Le storie prendono vita grazie a una breve animazione che ha la funzione di diventare una copertina in movimento e di catturare l’occhio dei lettori.

Le Insta Novels stanno andando molto bene e nei prossimi mesi proporranno “La carta da parati gialla“, un racconto breve di Charlotte Perkins Gilman, e il romanzo più noto di Franz Kafka, “La metamorfosi“. La speranza è che i follower non si limitino a seguire le stories, ma sviluppino un sano interesse verso la lettura, la scoperta e l’esperienza personale di tutti quei tesori e quei grandi saperi che spesso si nascondono dentro a libri che nessuno pensa mai di aprire e mettersi a leggere. Chi sa che questa idea non abbia dei risvolti anche nel mondo della letteratura.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here