CONDIVIDI

Roberto Farnesi. Nome e cognome, non serve altro.
Affascinante e misterioso, proprio come Andrea, il personaggio che interpreta in “Solo per amore – Destini incrociati”.
Roberto rientra in televisione dopo cinque anni d’attesa, e lo fa entrando dalla porta principale, nel secondo capitolo della fortunata serie di Canale 5, dove interpreta un medico impegnato in un ospedale da campo in Afghanistan.
Una parte di certo complessa la sua: lo si capisce si dalla prima puntata, in onda l’11 maggio, dove riceve una telefonata terribile, che gli cambia la vita.
“Il mio sarà un personaggio molto diverso anche fisicamente da quelli che ho interpretato finora: ho la barba incolta e un look insolito. Sono un uomo coraggioso, ma anche enigmatico”, confessa Farnesi.
In un intervista racconta un po’ delle vicende del suo personaggio e soprattutto un po’ di se.
“Andrea – racconta – riceve una telefonata e viene avvertita della morte della sua fidanzata, Vittoria, in un incidente d’elicottero. Andrea torna a Roma per i funerali e lì il suo destino si incrocia con quello di Elena, che nello stesso incidente perde il marito Pietro. Da qui si snoda la vicenda, in cui i due si ritroveranno a investigare insieme su un incidente dai tratti misteriosi. Al punto che lui abbandona il camice da chirurgo pur di scoprire la verità, che sarà insospettabile”.
E per Andrea, come per lui, l’amore è il tema centrale che muove tutto.
Tanto che per lui “la più grande follia è la mia relazione con Lucya Belcastro” con la quale è pronto a convivere e mettere su famiglia. Infatti Lucya “ha tutte le qualità per essere una mamma speciale e quindi la mia prossima follia sarà quella di fare il papà, e di più non aggiungo perché sono scaramantico”.
Un futuro ricco di impegni, quindi, sia nell’ambito lavorativo che nel privato.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here