CONDIVIDI

Il 3 Dicembre esce in Italia Regression, un thriller diretto da Alejandro Amenàbar. Nel cast spiccano i nomi dei protagonisti Emma Watson e Ethan Hawke. Quando si parla di Emma Watson è piuttosto naturale che la mente di ognuno di noi crei spontaneamente un collegamento con il diligente personaggio di Hermione Granger, ruolo che l’attrice ha interpretato per tutti gli otto film della saga di Harry Potter.

Ma dai tempi di Hogwarts sembra che Emma sia ormai cresciuta: a soli venticinque anni la Watson ha già dimostrato di avere grande versatilità nel suo lavoro, interpretando ruoli ben lontani da quello di Hermione.
Da segnalare infatti uno dei primi film in cui la Watson recita dopo la fine della popolare saga fantasy, è quello di Noi siamo infinito, film generazionale tratto dall’omonimo romanzo, in cui l’attrice interpreta il ruolo della ribelle e complicata Sam. A conferma di una riconosciuta maturità artistica sono arrivati poi altri ruoli importanti tra cui quello nel colossal biblico “Noah”.

Nel nuovo film però Emma afferma di essersi buttata nel ruolo più difficile della sua carriera. Qui la Watson interpreta Angela Gray, un’orfana di madre che accusa il padre alcolizzato di averla stuprata.

interregresion-700x340

Del suo ruolo nel film Emma ha così dichiarato: “Il mio personaggio è una specie di enigma per me“, aggiungendo poi quanto le sia stato necessario l’aiuto della madre laureata in psicologia per affrontare l’interpretazione nella maniera giusta. Per osservarla meglio in panni così inconsueti per lei, non ci resta che aspettare il 3 Dicembre.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here