CONDIVIDI

Un teatro da 2000 posti, un palcoscenico relativamente nuovo ma già calcato da diversi artisti, una città grande e pronta a riempirlo quel teatro ma evidentemente non per Raffaella Fico. Si doveva esibire proprio al Teatro della Luna (Assago) con il suo concerto “Rush” il 17 dicembre ma qualcosa è andato storto.

Un flop, numero di biglietti venduti troppo basso, arrivederci e grazie. I commenti sul web si sprecano: c’è chi si chiede chi li abbia poi realmente comprati quei biglietti, chi si domanda invece perché la Fico si sia lanciata in un progetto del genere e chi l’abbia prodotta (il suo compagno, ndr.). Proprio il produttore ha voluto smentire l’ombra del flop che inevitabilmente si addensa su Raffaella Fico. Del resto i concerti non si annullano se non per motivi di salute, gravi motivi familiari ma non sembra questo il caso, o per un numero di biglietti venduti inferiore alle aspettative.

La Momy records tramite il produttore di Raffaella Fico, Gianluca Tozzi, ha chiarito: “Ci dispiace posticipare la data del concerto ma non abbiamo raggiunto l’obiettivo prestabilito. Ci tengo a precisare che la decisione è della produzione e non dell’artista, che si sarebbe ugualmente esibita per non deludere i suoi fan“. In effetti i numeri girati in rete e sui giornali non erano molto chiari a riguardo ma sembrerebbe che i biglietti venduti si aggirino intorno ai 200.

Ma non finisce qui: Raffaella, per la gioia dei fans, tornerà in primavera. Forse effettivamente c’è stata troppa fretta.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here