CONDIVIDI

Dalle semplice citazioni a piatti inventati di sana pianta, fino a quelli veri inseriti nella trama. Il cibo spesso gioca un ruolo centrale non solo al cinema, ma anche nelle serie tv. Il nostro viaggio alla scoperta dei sapori da piccolo e grande schermo inizia con una pietra miliare della settima arte: Pulp Fiction. Che poi è anche il film che ha ispirato il nome della nostra rubrica. Uscito nel 1994, vincitore del Premio Oscar come migliore sceneggiatura e una palma d’oro al festival di Cannes, inserito dall’American Film Institute nella classifica dei 100 film migliori della storia, è il film che ha consacrato il grande Quentin Tarantino. Inutile riepilogarvi la trama di questo capolavoro, perché diamo per scontato che la conosciate a memoria (per chi non l’ha visto confidiamo che questo articolo vi ispiri a farlo, immediatamente!). Però forse non tutti hanno notato che Pulp Fiction inizia e finisce in un diner, i tipici fast food in stile anni ’50 in cui si respira l’essenza della cultura pop americana. È proprio in un diner che avviene l’indimenticabile conversazione tra Vincent Vega (John Travolta) e Jules Winnfield (Samuel L. Jackson) prima che i due si mettano sulle tracce della preziosa valigetta di Marsellus Wallace. E se diciamo fast food la prima cosa che ci viene in mente è: hamburger, l’alimento americano per eccellenza che dagli Stati Uniti è partito alla conquista del mondo.

Come dice Jules a Brett in un’altra indimenticabile scena di Pulp Fiction, l’hamburger è “la colonna portante di ogni colazione vitaminica“.Ma qui non stiamo parlando di un hamburger qualunque ma del Big Kahuna Burger. Una goduria ipercalorica che i nostri protagonisti assaporano in un’immaginaria catena di fast food hawaiana, e che ritroveremo poi anche in “Dal tramonto all’alba” di Rodriguez (Seth Gecko porta in mano una borsa take away di Big Kahuna) e nei segmenti Death Proof e Four Rooms di “Grindhouse”. Cosa c’è dentro questa “immaginaria” e succulenta squisitezza? Ve lo sveliamo con tanto di ricetta per replicarla nella vostra cucina, e sentirvi come in un film, giusto il tempo di un morso.

Per preparare il Big Kahuna vi serviranno: hamburger di manzo (perché non anche di Chianina?!), panini per hamburger, insalata (consigliabile quella Iceberg), formaggio cheddar a fette, pomodoro, cipolla bianca, ketchup e maionese. Alcune ricette viste in giro prevedono fette di ananas: nell’originale però non ci sono quindi noi le abbiamo eliminate, poi come si dice, de gustibus. La preparazione è semplicissima: scaldare la piastra, quando è ben calda, adagiarvi le hamburger e lasciare cuocere secondo i vostri gusti. Mentre la carne si cuoce, tostare il panino in forno, lavare l’insalata, i pomodori e affettare la cipolla. A metà cottura dell’hamburger adagiatevi sopra del cheddar da far sciogliere. Una volta cotta non resta che comporre il vostro Big Kahuna: sulla parte inferiore del panino poggiatevi, in ordine, insalata, cipolle, pomodoro, hamburger con formaggio, ketchup e maionese. Se amate il piccante, qualche goccio di salsa tabasco non guasta. Ed ecco servito il vostro Big Kahuna Burger. “It is tasty”, dice Jules nel film…e, voi, siete d’accordo?

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here