CONDIVIDI

I funerali di Pino Daniele saranno celebrati a Roma mercoledì 7 gennaio per scelta dei figli. I fratelli del cantautore non hanno condiviso la scelta, dalla figlia Sara motivata come segue: “Abbiamo scelto Roma perché noi figli siamo nati e viviamo qui“. Il Santuario del Divino Amore sarà aperto al pubblico che vorrà portare un ultimo omaggio all’artista scomparso. “Noi fratelli vorremmo che i funerali fossero a Napoli: Pino è un pezzo di quella città“, ha spiegato il fratello Carmine, sebbene consapevole che il rapporto tra il fratello e i napoletani fosse sempre stato altalenante negli umori. Da anni, infatti, Pino Daniele aveva scelto di vivere lontano dalla sua città, muovendosi tra Roma e la Toscana, ed è proprio all’ospedale di Roma che Pino ha chiesto di essere condotto la notte del malessere che gli è stato fatale.

La sepoltura sarà a Talamone, in Toscana, la sua seconda casa. Pino Daniele pare avesse manifestato l’intento di essere sepolto in Maremma e la sua famiglia ha assecondato le sue richieste, decidendo di tumulare la salma vicino Orbetello (Grosseto), contattando proprio stamattina il Sindaco della cittadina per le autorizzazioni amministrative. “Abbiamo ricevuto la richiesta da parte della famiglia di Pino Daniele per la sepoltura nel cimitero di Talamone – ha detto il Sindaco all’agenzia Adnkronos e ha continuato – Abbiamo dato la disponibilità e siamo onorati da questa scelta. La Maremma per Pino non era soltanto un rifugio, ma un luogo dove incontrare gli amici e suonare. Siamo onorati e profondamente commossi che abbia scelto Talamone . La città di Orbetello e la sua amministrazione partecipano al dolore per la morte di Pino Daniele, il grande musicista partenopeo profondamente legato a questo territorio“.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque × due =