CONDIVIDI

La data prevista di uscita al cinema è ancora lontana, perchè ‘Tutto molto bello’ – ovvero l’ultimo film di Paolo Ruffini versione regista – uscirà nelle sale cinematografiche il prossimo 9 ottobre.

Lontano ormai dalle polemiche che lo hanno visto protagonista alla cerimonia dei David di Donatello per la battuta a Sophia Loren, Paolo Ruffini accoglie la stampa direttamente sul set di “Tutto molto bene”, ed alla domanda ” A parte le polemiche cosa pensi della Loren?” il conduttore, attore e regista livornese rispnde senza indugio “Ma è meravigliosa, una grande!” tagliando così la testa al toro riguardo la debucle sul termine “topa” utilizzato da Ruffini durante l’evento.

Altro punto di chiarimento: lo scontro con Valerio Mastrandrea che risulta solo il frutto di una battuta livornese mal interpretata dall’attore romano nei confronti del regista Paolo Virzì. Paolo Ruffini precisa: ” Nel dialetto e nelle consuetudini livornesi ci sono degli scambi di battute anche un po’ forti, vi potrei fare tantissimi esempi, perciò credo che Virzì da buon livornese non se la sia presa. La discussione è nata da una battuta non compresa.”

Ma dopo i chiarimenti di rito arriviamo al film: la storia si svolge tutta in una notte, un’ipotetica finale del’Italia ai Mondiali due futuri papà si incontrano in un’ospedale in cui entrambe le mogli si ritrovano per dare alla luce due bambini. Rispettivamente Paolo Ruffini e Frank Matano.

Giuseppe (Paolo Ruffini) e Antonio (Frank Matano) sono due personaggi agli antipodi. Giuseppe 33 anni mette il senso del dovere prima di tutto, il che per un impiegato all’Agenzia delle Entrate, significa essere un acerrimo nemico per parecchie persone. Giuseppe è infatti osteggiato da tutta la famiglia della moglie Anna (Chiara Francini) per aver inflitto una salatissima “stangata” al padre Marcello (Paolo Calabresi) proprietario di un negozio di scarpe. Ad aggravare ulteriormente la situazione, nell’occasione del controllo fiscale Giuseppe gli ha pure messo incinta la figlia.
Antonio 28 anni, scanzonato, socievole e generoso, sembra vivere in un pianeta parallelo in cui avere sempre fiducia del prossimo è la cosa più naturale e ovvia. Se Giuseppe non da mai del tu a persone appena conosciute, Antonio non fa altro che affibbiargli dei nomignoli.
I due si incontrano in ospedale davanti alle culle dei neonati: entrambi aspettano la nascita di un figlio. Ma mentre Giuseppe e tutto concentrato sulla parte organizzativa, Antonio è sereno, persino spensierato.
Alla richiesta di Antonio di ingannare l’attesa in un ristorante di dubbia qualità, Giuseppe non si sottrae e dal quel momento i due si troveranno coinvolti in una serie di esilaranti avventure. Durante questa imprevedibile notte, alla nostra coppia si aggiungeranno alcuni compagni di viaggio; Eros (Gianluca Fubelli), imbarazzante cantante quarantenne fallito, con il vizio di denudarsi durante i concerti e ancora innamorato di Katia (Chiara Gensini) la sua ex cui dedica delle orribili serenate; Serafino (Angelo Pintus) attuale compagno di Katia, dal temperamento placido finché non viene assalito dal virus della gelosia che lo rende completamente pazzo e imprevedibile. Infine la bellissima Federica (Nina Senicar) un’interprete per uomini d’affari la cui bellezza spesso la porta ad essere scambiata per una escort.
Il quartetto si ritroverà quindi catapultato in una serie di avventure tragicomiche tra bische, equivoci e inseguimenti, fino ad essere rapiti da un ricco sceicco con la passione per i sosia di personaggi famosi ed i travestimenti.
Litigi, abbracci, zuffe, fughe in motoscafo e alla fine l’amore ritrovato e una nuova inaspettata amicizia.
Ospite d’eccezione Pupo che si è prestato al gioco del film.

Dopo 6 settimane di riprese Paolo Ruffini afferma di aver fatto questa volta una commedia diversa da “Fuga di Cervelli”, in cui c’era un’ironia più amara e dissacrante, questa la defineisce “una commedia buona, per tutta la famiglia, quasi disneyana”. Per vedere il frutto di questo lavoro dovremo aspettare ancora qualche mese, ma la storia promette bene.

Una gallery delle immagini dal set e scene del film

2 COMMENTI

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here