CONDIVIDI

Era l’episodio che tutti fan di Outlander attendevano praticamente dall’inizio della stagione. Attendevano e temevano. Timori che hanno poi trovato conferma nel finale trasmesso questa notte sulla Starz (e che in Italia, su Fox Life, vedremo tra cinque puntate). Del resto, noi di Blog di Cultura, vi avevamo avvertito: questa puntata vi lascerà senza fiato per la dettagliata crudeltà e violenza che verrà mostrata. E così è stato.

Seguono Spoiler

Negli ultimi minuti del sedicesimo episodio si vedono Jamie (Sam Heughan) e Claire (Caitriona Balfe) partire alla volta della Francia, felici per l’imminente arrivo di un bambino. Ma prima di questo momento di gioia gli spettatori hanno assistito impotenti ed affranti alle conseguenze drammatiche dello stupro di Jamie. L’highlander, infatti, rinchiuso nella prigione di Wentworth è costretto a subire un assalto sessuale e psicologico da parte di Black Jack Randall (Tobias Menzies). Una violenza molto più emozionale che fisica, esplorata dallo show in maniera brutale ma impeccabile.

outlander finale

Troppo spesso negli ultimi tempi, abbiamo assistito a show tv che per alzare l’asticella del dramma, spettacolarizzano scene come lo stupro. E Game of Thrones con la violenza di Sansa Stark ne è l’esempio più recente. Il coro di polemiche che si è sollevato all’indomani dell’episodio incriminato trasmesso dalla HBO sono state tali, da spingere alcuni fan ad abbandonare la serie. Per Outlander, è stato diverso. Sia chiaro, nessuno voleva vedere Jamie umiliato da Randall. Ma chi ha letto i libri di Diana Gabaldon sa che questo è un momento chiave della saga, un momento che Jamie si porterà dentro nell’anima come un marchio a fuoco per lungo tempo. Le scene in questione saranno difficili da vedere, urteranno la sensibilità di qualcuno, faranno incavolare qualcun altro perché sono crude, reali e disgustose. Ma sono coraggiose.

outlander finale

Il “coraggio” di Outlander è stato aver mostrato prima l’orrore e poi la rinascita. Di aver esplorato il pensiero perverso di chi come Jack Randall si arroga il diritto di proprietà su un corpo altrui, ma di aver anche mostrato gli effetti devastanti che rendono la vita estremamente difficile per coloro che ne sono state vittime. Un modo più rispettoso e sincero di rappresentare la crudeltà di un’esperienza di vita reale. Jamie è ad un passo dal tracollo psicologico e in preda alla vergogna che ne segue, soprattutto nei confronti della sua amata Claire. Ma su quella nave che salpa alla volta di Parigi, la sofferenza si tramuta in speranza di una vita migliore.

Outlander vs Game of Thrones 1 a 0.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here