CONDIVIDI

Da settembre, Oscar Giannino, storico protagonista delle migliori trasmissioni di Radio 24, non sarà più in onda.

Il rapporto decennale tra Giannino e la radio di confindustria si è interrotto passando da ben tre trasmissioni a zero.

Una situazione che sembra nascondere forti dissapori cresciuti nel tempo e che lascia gli ascoltatori della celebre radio senza una delle voci più amate dell’intero palinsesto.

“Sorella, l’azienda ha pieno potere di decidere. Ma una cosa so: tu, l’intera redazione, tecnici e assistenti senza di cui non si farebbero programmi, siete stati mia famiglia aggiuntiva per 10 anni. Mi mancherete tutti per quanto mi avete insegnato, insieme a tutti gli ascoltatori”, ha scritto Oscar salutando le persone con le quali ha lavorato per anni e anni.

Poi ha detto: “Uso le parolacce, le uso finalmente, perché dopodomani non mi sentirete più, sono alla penultima giornata qui dentro. Sono eternamente grato ai miei ascoltatori”.

Sono moltissimi gli ascoltatori che si sono mobilitati a sostegno di Oscar.

Giannino infatti si trova in una fase difficile alla quale si va ad aggiungere la conclusione del lavoro con Radio 24.

A quanto pare Giannino aveva percepito la cosa, dicendo che lo avrebbe fatto fuori molto presto.

Nelle sue trasmissioni aveva spesso criticato gli articoli del Sole 24 Ore, definendolo troppo allineato col governo e poco indipendente.

Ed ecco che il contratto si conclude, una coincidenza troppo forzata per essere tale.

Vivo oramai da una settimana accampato in ufficio, sono costretto a un regime di pura sopravvivenza dopo quello che mi è successo”, raccontava solo poco tempo fa Giannino.

Radio 24 potrebbe però vedere un enorme calo di ascoltatori, trovandosi di fatto senza due delle voci più importanti dell’intera radio: Oscar Giannino e Giuseppe Cruciani.

Forse l’era di radio 24 e della sua popolarità si prepara a concludersi.

Un vero peccato il mancato rinnovo del contratto a Giannino che, speriamo, troverà altre radio o trasmissioni tv per esprimere le sue idee.


 

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here