CONDIVIDI

Proseguono i pronostici di Blog di Cultura per le principali categorie degli Oscar 2015. Dopo aver proposto i candidati per miglior film, miglior attore protagonista e miglior attrice protagonista è la volta delle cinque nominate per la categoria Miglior attrice non protagonista.

Anche per questa categoria, la vittoria di Patricia Arquette per Boyhood sembra quasi scontata. Le altre candidate alla vittoria non danno l’impressione di poter impensierire più di tanto la situazione favorevole per Patricia.
Volendo designare una possibile outsider, la si potrebbe trovare nella persona di Emma Stone, seconda solo, appunto, all’interprete di Boyhood. È una corsa a due che, ci auguriamo, possa contribuire a mantenere alta la tensione della notte degli Oscar 2015.

Emma Stone

Emma Stone

Che avesse talento lo si era già capito dal primo, vero film in cui ha giocato un ruolo da protagonista, Easy Girl ; da allora di strada ne ha fatta, tra i ruoli che l’hanno definitivamente lanciata è doveroso citare The Help, in cui interpreta una coraggiosa scrittrice che prova a dar voce alle donne afroamericane che lavorano sotto l’incessante umiliazione discriminatoria. Attrice duttile e capace, si consacra al fianco di Marc Webb per The Amazing Spiderman per poi interpretare, in Birdman, Sam, una ragazza ex tossicodipendente, in rottura col padre, diretta dal genio di Alejandro Iñárritu.
Per questo ruolo guadagna la sua prima nomination agli Oscar e, probabilmente, meriterebbe anche la vittoria. Ci sarà tempo.

Patricia Arquette

Patricia Arquette

Prima nomination agli Oscar anche per lei che è nota soprattutto sul piccolo schermo grazie al ruolo di Allison DuBois nella serie televisiva Medium.
La bionda statunitense regala l’interpretazione della vita in Boyhood. In effetti, la sua interpretazione è durata – non una vita, ma quasi – ben 12 anni. Ovvero per tutto il tempo che Boyhood ha richiesto per la sua realizzazione. Un periodo di tempo che ha permesso alla Arquette sicuramente di affinare le sue doti, di studiare a fondo il personaggio e regalare una prova degna dell’Oscar.
Arriva all’appuntamento con una sfilza di premi, tra cui Golden Globe e BAFTA.

Keira Knightley

Keira Knightley

Ottiene la sua seconda nomination agli Oscar dopo la prima, ottenuta per il ruolo ne “Orgoglio e Pregiudizio“. La sua nomination, grazie all’interpretazione di Joan, nel film diretto da Morten Tyldum, The Imitation Game, è un risultato già molto gratificante vista la concorrenza.

Meryl Streep

Meryl Streep

Ormai è una costante in ogni edizione, è la beniamina dell’Academy e grazie all’interpretazione della strega malvagia in “Into The Woods” prova ad aggiungere un altro Oscar ai tre presenti nella sua ricchissima bacheca. Non temere Meryl, se dovesse andare male, sicuramente sarai nominata alla prossima edizione.

Laura Dern

laura dern

La sua nomination è tra quelle che più ha riscosso stupore generale: era del tutto inaspettata. Complice, forse, anche la totale esclusione dalle nomination all’ultima edizione dei Golden Globe. Proprio come Marion Cotillard ha strappato la nomination a Jennifer Aniston, allo stesso modo Laura Dern ha preso il posto di Jessica Chastain.
Con questa nomination agli Oscar 2015 sale a quota due il bottino totale: la prima la ottenne nel lontano 1992 come miglior protagonista per la commedia “Rosa scompiglio e i suoi amanti“.

Il favorito: Patricia Arquette

Speriamo vinca: Patricia Arquette

L’outsider: Emma Stone

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here