CONDIVIDI

Formatesi entrambe negli anni 2000, le due band, da anni in testa alle classifiche italiane, hanno condiviso sin dagli esordi non solo l’amore per il genere pop rock ma allo stesso tempo un pubblico di fan sempre più considerevole che mai le ha perse di vista, sin dalla loro prima apparizione.

I Negramaro, dal nome del vitigno della terra d’origine della band (appunto “Negroamaro“) nella zona del Salento, in Puglia, sono una band rock salentina formata da sei componenti: Giuliano Sangiorgi (voce, chitarra, piano), Emanuele Spedicato (chitarra), Ermanno Carlà (basso), Danilo Tasco (batteria), Andrea Mariano (piano, tastiera e sintetizzatore), Andrea De Rocco (campionatore). Il loro esordio avviene grazie all’omonimo album Negramaro (2003), seguito da 000577 (2004). Nel 2005 il gruppo si cimenta nella realizzazione del suo terzo album, ed è subito successo. Mentre tutto scorre (2005) sembra aver dato quella conferma che tanto aspettavano da un pubblico divenuto sempre più vasto. Il disco ha raccolto i brani più fortunati della loro carriera, tra cui l’omonimo Mentre tutto scorre (rimasto per 20 settimane nella classifica dei singoli più venduti in Italia), seguito da Solo 3 minuti, Nuvole e lenzuola, L’immenso.

Felici dei risultati conseguiti, dal 2006 continua la scalata verso il successo con la produzione degli album La finestra, San Siro live e Casa 69 (quest’ultimo ha impegnato la band in lungo tour durato fino al 2012). Piazzandosi nelle prime posizioni in una classica sempre più competitiva, i Negramaro continuano il loro viaggio musicale con il più recente album Una storia semplice presentato in tutta Italia grazie al tour di 12 date estesosi per tutto il 2013. Il 15 aprile 2014 viene pubblicato il singolo Un amore così grande 2014, brano originariamente composto da Guido Maria Ferilli e interpretato da Claudio Villa nel 1976 e scelto come canzone della Nazionale italiana di calcio per i mondiali del 2014. A questa pubblicazione è seguito Un amore così grande Tour, partito il 5 luglio da Cattolica.

Ma oggi inseguire un amore, soprattutto così grande (come quello per la musica) significa anche confrontarsi con altrettante proposte, e il ring, fattosi sempre più affollato, ha proposto negli anni diverse novità musicali, tra cui la più “temuta” dal gruppo salentino sembra essere quella impersonata dai Modà.

Anche loro, formatisi nel 2003, ottengono un successo inaspettato sancito poi nel 2004 con la pubblicazione del loro primo album Ti amo veramente. Ma è a partire dal 2006 che iniziano a farsi strada con il loro secondo lavoro dal titolo Quello che non ti ho detto, mentre Sala d’attesa viene confermato quale loro ultimo disco che li ha visti varcare più di 50 palchi in tutta Italia grazie al live Tour. Nel frattempo la band si prepara per un nuovo tour e la produzione del quarto album, dal titolo Viva i romantici e contenente diversi brani tra cui Sono già solo, La notte e Tappeto di fragole. Li ricordiamo inoltre nel duetto con Emma Marrone, grazie al singolo Arriverà, presentato al 61° Festival di Sanremo nella categoria Artisti.
Il 14 febbraio dello stesso anno esce il nuovo album Gioia. Se si potesse non morire, il primo singolo del nuovo disco, è il brano principale della colonna sonora del film Bianca come il latte, rossa come il sangue, mentre il secondo singolo estratto è la title track Gioia che viene presentata in anteprima durante un’ospitata della band nel serale della dodicesima edizione di Amici di Maria De Filippi. A chiudere il cerchio del loro recente lavoro infine troviamo Dove sempre è il sole, risultato della simpatica collaborazione con Pau Donés dei Jarabe de Palo.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here