CONDIVIDI

Non ci sono ancora conferme riguardo il Natale e come saranno le nuove disposizioni che il governo stabilirà per tutta Italia, per evitare la diffusione dei contagi da Covid-19 durante le feste. Certamente però sono in tanti a pensare che sarà una festa natalizia differente da quella degli anni scorsi, anche perché non si era mai verificata una pandemia del genere. Sicuramente sarà un giorno in cui si dovranno continuare a seguire le regole già in atto e utili per evitare i contagi, quindi si dovranno indossare le mascherine e si dovrà anche evitare di fare assembramenti. Oltre a questo però la differenza si vedrà anche negli acquisti: sembrerebbe infatti che gli italiani quest’anno non siano disposti a spendere come l’anno scorso per i regali di Natale. Piuttosto, si mira al risparmio.

 

Natale: come sarà quello di quest’anno

 

Il Natale quest’anno sarà diverso, a causa della pandemia in corso e delle nuove abitudini da seguire, come il fatto di continuare ad indossare la mascherina, rispettare i distanziamenti ed evitare di provocare assembramenti. Il fatto però che siano presenti le restrizioni non deve minimamente far pensare in modo pessimista. Piuttosto, può essere lo stesso un magnifico Natale, anche se passato in casa. La cosa che potrebbe preoccupare è però quella di non avere modo di raggiungere i parenti lontani, soprattutto se questi ultimi sono anziani e se vivono in altre regioni. Certamente questa è una preoccupazione lecita, ma non c’è ancora nulla di certo riguardo le decisioni del governo e non si sa se saranno permessi o meno gli spostamenti inter-regionali.

 

La crisi economica

 

A quanto pare ad essere diversi saranno anche i regali sotto l’albero: sembrerebbe infatti che a causa della crisi economica in atto, gli italiani preferiscano puntare al risparmio ed evitare in ogni modo di spendere per regali eccessivamente costosi oppure inutili, che magari la persona che li riceve nemmeno li usa o non li trova utili.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here