CONDIVIDI

Il 2014 lo ricorderemo anche come un anno ricco di influenze musicali di ogni genere. Ce n’è infatti per tutti i gusti, per tutte le età e anche per chi non è un appassionato. È stato l’anno di alcune conferme ma anche quello di tante rivelazioni. I talent hanno avuto un ruolo importante come sempre ma è anche vero che le radio hanno trasmesso grosse novità.

Partendo da un successo degli ultimi mesi, una ultima rivelazione di questo 2014 è sicuramente Hozier che con la sua “Take me to church” ha convertito parecchi. Primo nelle classifiche, è da tenere d’occhio per il 2015.
Fra gli artisti internazionali che hanno lasciato un segno nell’anno che si sta per concludere, c’è sicuramente Sam Smith. Improvvisamente ci siamo scoperti o riscoperti romantici e con “Stay with me” anche struggenti.
E poi lei, una canzone perfetta per uscire dall’anonimato o meglio dalla lista degli autori di canzoni che però di fatto vengono oscurati dai cantanti. Una canzone che doveva cantare Beyoncè e invece “All about the bass” l’ha cantata lei: Meghan Trainor reginetta delle rivelazioni 2014. Il nome dice tutto: Ariana Grande. L’America è impazzita: in tanti hanno deciso di duettare con lei e agli Mtv music Awards ha dato il meglio di sè. Una hit dietro l’altra, sulla cresta dell’onda fino ad approdare in Europa e vincere con voce e carisma. E cosa succede quando due ragazze giovani, belle, glamour si uniscono in duetto? Il 2014 è stato un anno boom anche per Iggy Azalea, guai ad accostarla a Lady Gaga: qui il trash diventa glam.

Un discorso a parte va fatto per due artisti d’eccezione: Taylor Swift e Stromae. La prima da reginetta dei teenagers, country chic, è diventata nientemeno che la popstar più ricca d’America, fra le donne più influenti del 2014, di più successo, tanto da offuscare parzialmente Katy Perry. 1989 la consacra nell’Olimpo del pop mondiale.
Per la categoria artisti maschili rivelazione 2014 non si può non nominare l’artista belga Stromae. In Italia è arrivato in sordina ma esploso nelle classifiche come nel resto del mondo: il suo cd è il più venduto in lingua francese in Italia. Un Artista con la A maiuscola che sicuramente si confermerà nel 2015.

Tornando a casa nostra, gli artisti rivelazione 2014 sono sicuramente Deborah Iurato, Michele Bravi e i Dear Jack, presto sul palco di Sanremo 2015. Nel caso di Deborah il talent Amici ha avuto un grosso peso, ma il suo successo prosegue verso l’anno nuovo. Nel 2013 ha vinto la settima edizione di X Factor: Michele Bravi, disco d’oro ricevuto a gennaio 2014 si conferma essere una rivelazione fra i giovani cantanti italiani. Poi loro: i Dear Jack. Se è vero che devono il successo alla partecipazione ad Amici, nella quale hanno vinto il premio della critica giornalistica, è anche vero che il loro successo in quanto gruppo è nuovo per i talent.
Un discorso a parte va fatto per il progetto più innovativo degli ultimi anni, quello che porta il nome de “Il padrone della festa” e che ha riunito tre cantautori d’eccezione: Nicolò Fabi, Daniele Silvestri e Max Gazzè. Un trio si ma che perfettamente fuso ha dato vita a un artista unico e a un pubblico unico che ha affollato i palazzetti di tutto lo stivale.

Categoria gruppi, sempre piuttosto internazionale più che nostrana, vede fra le rivelazioni del 2014 i britannici Clean Bandit, gli Sheppard con “Geronimo” e i Saint Motel che con un tocco vintage di tutto rispetto, hanno regalato al 2014 un tocco di novità soprattutto nel sounds.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here