CONDIVIDI
andreas perez pilota

Una brutta notizia per il mondo del motociclismo, la promessa di quattordici anni, Andreas Perez, giovanissimo pilota spagnolo, è morto dopo un grave incidente durante la seconda gara di Moto3 a Barcellona.

Il ragazzo è stato subito ricoverato all’ospedale San Pau, al momento del ricoverò era però già in morte celebrale. La notizia del decesso è arrivata nel corso della mattinata.

La grara della tragedia era già stata sospesa con bandiera rossa dopo una prima grave caduta che aveva coinvolto Charlie Nesbitt, portato via con la barellama senza riportare conseguenza davvero gravi.

La seconda bandiera rossa è arrivata al secondo giro per una caduta che ha coinvolto Perez, Kevin Orgis e Alex Toledo (illesi). L’episodio di è verificato verso l’uscita della curva 5.

LA causa della morte probabilmente starebbe nel fatto che il pilota è stato travolto dalle altre moto, subito dopo la caduta. I soccorsi sono stati immediati e Perez è stato trasportato all’ospedale in elicottero ma non c’è stato niente da fare.

Andreas Perez Manresa aveva quattordici anni e questa era per lui la stagione del debutto in FIM CEV Repsol Moto3.

Il pilota era molto seguito ed era stato tra i protagonisti della PreMoto3 nel team di Alex Rins. La sua morte ha sconvolto gli appassionati e tutto il mondo sportivo, il ragazzo era molto stimato all’interno dei suoi ambienti e dopo la notizia sono stati moltissimi i messaggi di solidarietà e condoglianze arrivati dal web.

La tragedia del giovane ha nascosto i risultati del fine settimana che hanno visto trionfare Sergio Garcia in Moto3, oltre che un serrato uno due italiano di Manuel Pagliani e Celestino Vietti Ramus, con Pagliani che riduce fortemente il distacco che lo separa da Raul Fernandez. Per quanto riguarda la moto Moto2  invece c’è stato un risultato alla pari per Jesko Raffin e Augusto Fernandez,

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here