CONDIVIDI

Dopo la grande attesa delle ultime settimane, si aprono questa sera in diretta su Rai Uno i Mondiali 2014. La cerimonia d’apertura della ventesima edizione della competizione calcistica si svolge a San Paolo mentre quella di chiusura con Santana, Avicii e Wyclef Jean sarà a Rio de Janeiro.

Dopo un inizio davvero spento e monotono all’insegna delle rappresentazioni delle varie tradizioni del Brasile con più di seicento tra ginnasti e ballerini in coreografie molto piatte, ci si risolleva il morale vedendo i bambini vestiti da arbitri e palloni per celebrare lo sport nazionale.

Il momento tanto atteso dell’arrivo dei tre artisti che hanno inciso l’inno dei mondiali “We Are One” è giunto: Claudia Leitte, Pitbull e Jennifer Lopez escono dal pallone/fiore al centro del campo per dare il via ad una performance davvero poco felice.

Oltre alle tutine a dir poco ristrette delle due cantanti, l’audio è davvero pessimo; ben poco si capisce di un brano, criticato dal Brasile, che è stato altamente surclassato da quello di Shakira, la quale ha bissato il successo dei Mondiali 2010. Inoltre è palese l’utilizzo del playback da parte della cantante brasiliana Claudia Leitte ed è l’insieme e il feeling dei cantanti a pagarne le spese.

Quello del 2014 è un mondiale che inizia male sia per gli scontri fuori dallo stadio sia per una cerimonia d’apertura che ci si aspettava davvero molto più d’impatto.

UN COMMENTO

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here