CONDIVIDI

Massino Ghini andrà in scena al Teatro Diana di Napoli, con una divertente commedia intitolata “Quando la moglie è in vacanza“, in coppia con Elena Santarelli, scritta per il teatro nel 1952 da George Axelrod, grande autore americano; il lavoro riscuote un grandissimo successo a Brodway tanto che Billy Wilder nel 1954 decide di farne un film.

La commedia di Ghini sarà basata molto sul lavoro presentato a Brodway e, come lo stesso attore ha raccontato in un’intervista a Maridì Sessa, sarà incentrata sull’argomento del tradimento. Ghini ha dichiarato: “La parola tradimento ti porta sempre a pensare a qualche cosa di negativo, ed in effetti lo è. Per me il tradimento vero avviene nel momento in cui agisci con menzogna, non solo nei confronti di una persona amata, ma anche di un amico, di un collega di lavoro, di un estraneo“, e ha continuato ammettendo che: “Si tratta di un tema molto provocatorio, una sorta di tabù che si vive in maniera arcaica al Sud. Io cerco di essere il meno ipocrita possibile nella mia vita, tanto è vero che la pago puntualmente.Mi è capitato di tradire mentalmente ma ad un certo punto, ho esternato i miei sentimenti e sono andato fino in fondo, concretizzando l’idea

L’intervista continua affrontando argomenti molto importanti e delicati, come la famiglia e purtroppo il fenomeno dilagante del femminicidio, a questo proposito Ghini ha risposto: “Credo che questa violenza, e parlo io che aborrisco qualsiasi tipo di violenza, nasce da una società che ha talmente esasperato i rapporti umani che, purtroppo la bestialità, spesso e volentieri maschile ma non solo, sta sfociando in questo tipo di eccessi, che sono, il più delle volte, figli della esaltazione e della depressione dell’Io.“, continua puntualizzando: “L’altro giorno è stato ammazzato un altro uomo da sua moglie e lo fa perché è disperata per la violenza che ha subito, ma non condivido l’idea che una società che deve combattere il male, parte da una discriminazione tra i sessi, criminalizzando solo l’uomo che commette un delitto, considerando invece la donna rea “una vittima“.

Ritornando alla commedia, Massimo Ghini racconta della sua compagna d’avventura: “Elena Santarelli è stata una grande rivelazione, del suo debutto teatrale ne ha parlato tutta la critica in positivo. E’ una ragazza che ci sta mettendo tantissimo impegno con grande umiltà” e ha anche svelato i suoi progetti futuri: “Farò un film a giugno con Laura Morante e la regia di Francesco Bonelli; si tratta di un’opera prima. Sono fermo da un paio di giri con i film di Natale ma ci siamo dati appuntamento con Christian per fare altre cose in futuro”, e per quanto riguarda la sua carriera teatrale: ” Ho comprato i diritti di una commedia francese bellissima, sono andato a Parigi dopo che me l’avevano segnalata dicendomi ‘ tu dovesti farla’ ed avevano ragione”

Infine all’ultima provocatoria domanda della giornalista “Quando sua moglie è in vacanza come trascorre il tempo?“, il brillante attore ha ribattuto: “Giro i film!

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here