CONDIVIDI

I numeri sono il punto di partenza in molti casi e in questo in particolare sono più che necessari: in Italia ogni anno sono 1.600 i bambini e 1000 gli adolescenti che si ammalano di cancro. L’idea della campagna #LOTTOANCHIO promossa da AGEOP è quella di combattere tutti insieme questa emergenza a suon di selfie e donazioni.

L’idea nasce da un bambino di 5 anni, Andrea, che dopo il trapianto di midollo osseo, uscito dall’Unità trapianti del Policlinico Sant’Orsola-Malpighi di Bologna, ha avanzato una richiesta insolita quanto geniale: “Adesso voglio la maschera dell’incredibile Hulk. Perché ora sono più forte“. La vittoria lo ha reso forte e la stessa forza viene rigirata a chi ogni giorno ha a che fare con i tumori infantili.

Ageop raccoglie fondi per sostenere il progetto di raccogliere 10.000 euro per garantire un anno di ospitalità gratuita a un bambino malato di tumore e alla sua famiglia nelle case di accoglienza da loro gestite. Un selfie, un hashtag #LOTTOANCHIO e una donazione. Da Andrea il potere dell’unione che fa la forza per altri bambini. E proprio questa forza ha contagiato un artista molto conosciuto: Luca Carboni che con un selfie ha partecipato all’iniziativa di AGEOP.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here