CONDIVIDI

La lettera di presentazione è molto importante per diversi motivi e per questo occorre scriverla in modo corretto.

 

Lettera di presentazione: perché è considerata importante

 

La lettera di presentazione è una parte importante della propria candidatura. Si tratta appunto di uno scritto, che solitamente si allega al contenuto della mail con cui ci si candida. In alternativa, può anche essere il testo stesso della mail.

Oggi tale elemento è sempre più apprezzato dai datori di lavoro, in quanto consente di farsi un’idea generale circa il candidato. Dopo aver letto la lettera in questione infatti, il recruiter aprirà o meno il cv allegato. Certamente tale procedura non è la stessa per tutti i datori di lavoro, in quanto alcuni leggono entrambi gli elementi. Ce ne sono poi altri che preferiscono leggere prima il curriculum e poi la lettera. In genere però quest’ultima rappresenta proprio un modo più rapido peer capire alcune caratteristiche del candidato. Per questo è importante imparare a scriverne una.

 

Ecco come fare per scriverne una che attiri l’attenzione

 

La lettera in oggetto non deve essere troppo lunga, pena il fatto che poi possa far rischiare di stancare il lettore. Se infatti il datore di lavoro vedrà che è eccessivamente lunga, smetterà di leggere. Tra l’altro è inutile inserire all’interno di questo testo tutte le indicazioni già contenute nel cv. Si aggiunge a tutto ciò poi un corretto approccio. Prima di tutto vi deve essere qualche riga di presentazione, in cui si inseriscono il saluto iniziale e il proprio nome completo. Segue poi una descrizione delle maggiori esperienze, o meglio, sarebbe più opportuno indicare se si ha già esperienza o meno. Se sì, meglio specificare quanti anni si è svolto quel determinato ruolo. Poi si dovrà proseguire spiegando perché si è interessati alla candidatura. Meglio poi farsi vedere disponibili e indicare di aver allegato alla mail il cv. L’ideale, se possibile, sarebbe anche inserire qualche nome circa le maggiori aziende presso le quali si è lavorato. Questo infatti potrebbe far risparmiare tempo al recruiter, che potrebbe essere colpito dalla lettera, proseguire con la lettura del cv e selezionare il candidato.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here