CONDIVIDI

Sono parecchie le leggende metropolitane e con l’avvento di internet e dei social network queste si sono moltiplicate esponenzialmente. Per chi non lo sapesse si tratta di storie o teorie, spesso molto suggestive, che traggono origine da eventi o indizi più o meno certi e sui quali si costruiscono appunto le più disparate congetture.

Elenchiamo alcune delle leggende più famose e affascinanti.

1 – Le scie chimiche. I sostenitori di tale teoria affermano che le scie di gas, visibili in seguito al passaggio in volo di un aereo o di un altro velivolo, sarebbero costituite da agenti chimici o biologici appositamente rilasciati su ordine dei governi o peggio ancora da parte di una fantomatica organizzazione complottistica. L’obiettivo, a detta loro, sarebbe quello di controllare le masse popolari mediante queste sostanze rilasciate. Molto più credibile pare invece la (meno) banale spiegazione di tali fenomeni come semplici scie di condensazione principalmente costituite da vapore acqueo.

2 – Il fantasma di un bambino sul set. Leggenda riguardante il mondo del cinema, nasce dal film Tre scapoli e un bebè, nel quale in una scena sembrerebbe apparire la figura di un bambino che non c’entrerebbe nulla col film. Sull’argomento sono state numerose le teorie più o meno richiamanti fenomeni paranormali, tra le quali quella più diffusa sostiene che l’immagine sarebbe lo spettro di un bambino ucciso dal padre nella casa in cui fu girato il film. In realtà altro non si tratterebbe che della sagoma di cartone raffigurante l’attore protagonista Ted Danson, dimenticata sul set e considerato che in realtà la casa non era vera, bensì ricostruita in uno studio cinematografico.

3 – Gli unicorni sulla Luna. Come si può intuire, tale storia rasenta il ridicolo e fu diffusa nel 1835 dal New York Sun, secondo il quale l’allora famoso astronomo John Hershel, avrebbe scrutato col proprio telescopio la presenza di diverse specie animali, tra cui appunto alcuni mitologici come gli unicorni, sulla superficie lunare con tanto di mari e praterie sconfinate. Chiaramente, non tardò ad arrivare la smentita dello scienziato, il quale dichiarò la totale estraneità alla colossale bufala mediatica.

4 – Il Boeing svanito nel nulla. Un’altra leggenda appena nata riguarda il Boeing 777, misteriosamente scomparso dai radar durante il volo Malasya Airlines 370 diretto a Pechino, ma mai arrivato. In pratica, il velivolo sarebbe stato dirottato sull’isola di Diego Garcia, situata nell’Oceano Indiano e utilizzata dalla CIA, a detta di alcuni, per sequestrare e torturare le persone al fine di estorcere informazioni.

5 – Google è in realtà Skynet. L’ultima che citiamo è la supposizione complottistica secondo la quale il colosso informatico americano Google Inc. sarebbe in realtà Skynet, l’intelligenza artificiale creata con l’obiettivo di distruggere la razza umana e descritta nella saga fantascientifica di Terminator. Tale teoria sarebbe stata fomentata in seguito all’acquisizione da parte di Google della compagnia ingegneristica Boston Dynamics, la quale tra le commissioni avrebbe anche quella di produrre robot per il Pentagono.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here