CONDIVIDI

Le case smart si stanno diffondendo sempre di più, soprattutto in America. Per ora in Italia sono pochi gli impianti domotici che vengono richiesti, ma in ogni caso non mancano. Si tratta di impianti che permettono di rendere alcune funzioni del quadro elettrico oppure dei sistemi di allarme, totalmente automatizzate. Per far un esempio, si potranno accendere gli elettrodomestici a distanza, anche direttamente con un click del porprio cellulare. Anche le porte possono avere questo meccanismo ed essere aperte o chiuse direttamente da cellulare o con l’inserimento delle prorie impronte digitali. Questi sono sistemi sofisticati, che non vengono richiesti molto spesso in Italia, ma un’abitazione smart non ha solo queste caratteristiche.

 

Le case smart: di che cosa si tratta esattamente e quali sono le loro caratteristiche principali

 

 

Le case smart hanno diverse caratteristiche e tra queste vi sono il fatto di poter automatizzare diverse funzioni, come apertura e chiusura di porte, finestre, serrande, ma non solo. Si potrà anche azionare l’allarme a distanza, direttamente tramite cellulare o controllare tramite le telecamere che tutto sia in ordine. Oltre a questo, si possono anche far installlare impianti elettrici o di riscaldamento che permettono di ridurre i consumi. Sempre più richiesti ad esempio sono gli impianti di autoregolazione della temperatura, che in automatico accendono o spengono i riscaldamenti, a seconda della temperatura che si raggiunge in una determinata stanza.

 

Quali sono le altre caratteristiche

 

Altre caratteristiche di queste case sono anche la possibilità di regolare le luci, magari facendole accendere al proprio passaggio oppure è possibile regolarne l’intensità o ancora il colore. Insomma, tutto diventa automatizzato e proprio per questo è presente l’aggettivo “smart”. Si tratta quindi di sistemi tecnologici che da una parte mirano a far raggiungere il massimo confort per chi vi abita e dall’altra mirano anche a far risparmiare i consumi.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here