CONDIVIDI
colonne sonore più famose

Ogni grande film ha una grande colonna sonora. Sarà capitato a tutti di ascoltare una canzone o una musica, e pensare subito alle scene di un film. Molte volte addirittura, la colonna sonora ha avuto più successo della pellicola per la quale è stata scritta. Tra quelle che ci hanno regalato le emozioni più belle ricordiamo queste:

1 – Il mago di Oz
Cantata da Judy Garland per il film Il mago di Oz, del 1939, Over the Rainbow è una canzone scritta da Harold Arlen con testi di Y. Harburg. Il titolo significa letteralmente “Oltre l’arcobaleno”. I discografici statunitensi l’hanno eletta “miglior canzone del XX secolo”. Ancora oggi è molto conosciuta e nel 1940 fece vincere l’Oscar ai due compositori.

2 – Il Gladiatore
La colonna sonora del film Il gladiatore, scritta da Hans Zimmer, è uno dei più grandi successi della storia del cinema. Ascoltandola viene subito in mente forse la scena più bella del film: Russell Crowe, steso nel Colosseo, quasi in morte. In quel momento, con questa emozionante musica di sottofondo, appaiono le visioni della sua famiglia e della sua casa lontana.

3 – Titanic
My heart will go on, colonna sonora del film, scritta da James Cameron, ha vinto il Premio Oscar come miglior canzone. Cantata dalla fantastica voce di Celine Dion, evoca forti emozioni, soprattutto a chi conosce bene il film e le scene tra Jack e Rose.

4 – La vita è bella
Frutto di una collaborazione tra l’autore Nicola Piovani e Roberto Benigni, regista del film. La melodia è fantastica ed è stato un grande successo grazie anche alla cantante israeliana Noa che ha aggiunto il testo e le ha dato il titolo “Beautiful that way”.

Questa traccia vinse, la sera degli Oscar del 1999, il premio per miglior colonna sonora. Note malinconiche che ci fanno ricordare un film straordinario ma altrettanto triste.

5 – Colazione da Tiffany
La canzone composta per questo film del 1961, che vede protagonisti Audrey Hepburn e George Peppard, si chiama “Moon River”. Fu composta da Mancini e Johnny Mercer, e vinse un Oscar. Mancini svelò che la sua musa ispiratrice fu proprio Audrey Hepburn, per la sua dote di malinconia e di tristezza.

6 – Il Padrino
Quella de “Il padrino” è una delle colonne sonore più suonate. La musica, composta da Nino Rota, accompagna molto bene il film e riesce a rendere l’atmosfera italo-americana dell’epoca. Nino Rota con questa magnifica composizione ha vinto il Golden Globe e il Grammy.

7 – Star Wars
Non solo i fans, anche chi non ama follemente Star Wars, appena ascolta le prime note della musica composta da John Williams, non può fare a meno di pensare al film. Nel 1978 vinse l’Oscar come miglior colonna sonora. Williams e la sua opera sono stati appezzati diverse volte negli anni, non solo dal pubblico ma anche dalla critica.

8 – Harry Potter e la pietra filosofale
Harry Potter e la pietra filosofale è la colonna sonora del film di Chris Columbus, del 2001. Il compositore, orchestratore e direttore delle musiche è lo stesso John Williams, di cui abbiamo appena parlato per Star Wars. La colonna sonora è stata candidata agli Oscar 2002 e ai Grammy Awards. Da subito entrò nella mente e nel cuore di tutti i fans di Harry Potter.

9 – Il fantastico mondo di Amelie
Dal 2001, anno in cui è uscito il film, questa canzone è diventata una delle più belle di tutte. E’ stata scritta dal compositore francese Yann Tiersen. Attraverso le note del pianoforte, viene evocata un’atmosfera magica. È stata pubblicata su un CD che ha ottenuto un grande successo di vendite. Nel 2005, in Canada, vince il disco di platino.

10 – Flashdance
A comporre questa colonna sonora fu Giorgio Moroder, dj e produttore italiano. Da quando uscì il film, nel 1983, ebbe subito un grande successo. Cantata da Irene Cara, rappresenta ancora oggi un classico. Nel 1984 vinse Oscar e Golden Globe e il disco vendette più di 20 milioni di copie in tutto il mondo.

Queste erano solo dieci delle colonne sonore che hanno fatto la storia. A presto per una nuova classifica !

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here