CONDIVIDI

Succede durante un’intervista: Lady Gaga svela una parte di un passato ancora recente. La cantante ventottenne sembra fare delle allusioni durante l’intervista rilasciata a Howard Stern che la incalza fino ad arrivare alla verità shock: a 19 anni Lady Gaga è stata violentata.

La confessione di quanto avrebbe subito nasce dalle domande di Stern circa la performance provocatoria in Swine (“Porco”) al SXSW, in cui Lady Gaga ha portato sul palco Millie Brown che le ha vomitato addosso del liquido verde. La star ha spiegato che quella performance era legata al tema della canzone, ovvero lo “stupro” e la “demoralizzazione”. Le domande dell’intervistatore si fanno incalzanti e sebbene in un primo momento l’artista cerchi di voler parlare solo di “cose felici”, alla domanda diretta non può non rispondere.

“Non lo dissi a nessuno, neanche a me stessa per lungo tempo. E poi mi sono detta: Sai cosa? Tutto questo bere e queste sciocchezze, devi andare alla fonte, altrimenti non andrà vià. Non andrà mai via”

Finora non si era saputo nulla e uno dei motivi lo offre Lady Gaga stessa: “Che io sia dannata se qualcuno dirà che ogni cosa che io ho fatto in modo creativo e intelligente si riduce a ciò che mi è stato fatto. Mi prendo la responsabilità di tutti i miei dolori“. L’accettazione di quanto le era accaduto non è arrivata subito, tanto che gli effetti del trauma vissuto si sono fatti sentire dopo cinque anni dall’evento drammatico.

Una volta uscita la notizia, oltre allo sdegno di molti, sono iniziate a girare alcune voci. Si perché Howard Stern non ha solo chiesto se Lady Gaga fosse stata violentata: nella domanda era compresa l’allusione a un produttore musicale. E poco dopo quando rivelato nell’intervista, l’avvocato di Kesha ha affermato che l’aggressore di Lady Gaga è stato lo stesso che la sua assistita ha denunciato per l’identico motivo: il produttore musicale Dr. Luke.

[credits foto: www.simonsays101.com]

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here