CONDIVIDI
Htc Exodus

La blockchain, meccanismo a catena conosciuto principalmente per la struttura di produzione dei bitcoin e in generale delle monete virtuali, sembra essere la novità capace di rivoluzionare e cambiare radicalmente il mondo smartphone.

L’idea è quella di applicare questo meccanismo ai nostri telefoni intelligenti ed è seguita da varie compagnie che stanno elaborando tecnologie in grado di applicare la blockchain agli smartphone. Il primo obiettivo perseguito è proprio quella della sicurezza, garantita in modo quasi totale da questo sistema e che modificherebbe notevolmente l’approccio informatico con cui ci si muove nell’ambiente smart.

E’ l’azienda taiwanese Htc che apre la strada alla sperimentazione in questa direzione, applicando la blockchain al settore giochi. L’idea è quella di lanciare un dispositivo denominato Exodus,  “un telefono personale da dove hanno origine tutti i dati legati all’utente che lo utilizza e che permette di decentrare Internet”, spiega l’azienda.

Anche Sirin Labs sarebbe già impegnata sul fronte della blockchain, sempre per un prodotto in grado di unire la tecnologia dei telefoni con quella della catena di blocchi.

Ma scendono in campo anche aziende come Huawei, da sempre interessata alle novità e alle innovazioni più dirompenti. In modo parallelo lavorano ance gli ingegneri Facebook, che si vocifera stiano studiando una sorta di valuta, o token dedicato alla piattaforma.

La blockchain promette quindi di diventare una costante del mondo informatico, la causa potrebbe trovarsi anche nella sempre più elevata richiesta di privacy, e con, paradossalmente, il calo notevole di quest’ultima, dato che negli ultimi mesi, tra attacchi hacker, violazioni di accordi da parte delle aziende e fughe di informazioni e credenziali, la onnipotente rete ha mostrato il suo fragilissimo tallone d’Achille.

Al momento non ci sono molte informazioni sul modo in cui la blockchain modificherò la fruizione delle nostre esperienza smart, l’idea, probabilmente legata all’internet delle cose, è però quella di disperdere informazioni e mascherare identità in modo da creare una nuvola che si muove su infiniti dispositivi.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here