CONDIVIDI

Jessica Chastain si è rivolta a Kim Kardashian e alle sue sorelle in cerca di ispirazione per il suo personaggio nel nuovo film di Aaron Sorkin “Molly’s Game”.
L’attrice interpreta Molly Bloom, realmente esistita e nota come la “principessa del poker” a Los Angeles.
Per la parte l’attrice ha dovuto ripensare il suo look, determinante per tratteggiare questo specifico personaggio.
“Molly ha una grande sensualità, mi sento in imbarazzo ogni volta” ha spiegato l’attrice su Deadline. “Anche gli abiti che ho indossato nel film sono stati una scelta consapevole, ma lontanissimo da qualsiasi ruolo avrei mai pensato di interpretare”.
Continua dicendo: “Nella mia roulotte avevo le foto delle Kardashian. Volevo davvero mostrare la storia di questa donna in una società di uomini delle caverne e come abbia potuto diventare potente lì dentro”.
Il titolo prende il suo nome dal libro della Bloom ed è stato lanciato al Toronto Film Festival in Canada questa settimana.
La star spera che la pellicola possa promuovere un’immagine di Molly diversa da quella raccontata sui tabloid.
“Non è la donna descritta nei tabloid” ha affermato Sorkin al festival. “C’è molto più di questo”.
Appena ha incontrato Jessica, il regista ha capito che aveva trovato la donna giusta per la parte, anche perché la star era giù entrata nell’ottica di quel personaggio. “Gli dissi in pratica: «Perché non mi dai semplicemente il ruolo?»“ Ricorda lei.
“Se avevo qualche dubbio, e non ne avevo, quel meeting me li avrebbe azzerati” ha concluso il regista.
Cosa aspettarsi da questa pellicola? Una delle tante storie americane che hanno cambiato  per sempre il corso della Storia. Perché la vita è fatta di personaggi che, a loro modo, cambiano il corso degli eventi.
E la storia di Molly sicuramente lascerà le persone a bocca aperta e col fiato corto. Ora serve solo vedere il film.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

14 − sette =