CONDIVIDI

Ad un anno e mezzo dall’autentico trionfo di Skyfall, il Regno Unito si appresta a dare onore ad uno dei suoi più grandi eroi cinematografici: James Bond, l’agente con licenza d’uccidere 007.

Dal 21 Marzo al London Film Museum verrà allestita la mostra Bond in Motion, aperta al pubblico tutti i giorni, dove verranno esposte, oltre ad alcuni oggetti di scena divenuti celebri nei film dell’agente segreto, le sue auto, diventate tra le più celebri del mondo di celluloide.

Verranno esposti più di 50 modelli, dalla Rolls-Royce Phantom III, vista in Goldfinger, alla Lotus Espirit S1, subacquea, presente nel film La spia che mi amava.

James Bond, a Londra le sue auto esposte al London Film Museum

Ovviamente protagoniste assolute saranno le sue Aston Martin, dalla classica DB5 coupé, protagonista di Goldfinger e Thunderball, alla DBS V12, apparsa in Casinò Royale e Quantum of solace.
A rendere nei film le auto assolute protagoniste sono anche le eccezionali modifiche apportate da Q, il meccanico dei Servizi Segreti di Sua Maestà.

Intervistato, il produttore Michael Wilson ha affermato che i fan della serie, prima dell’uscita di un film della saga, si sono sempre chiesti chi sarebbe stata la ragazza e quale auto avrebbe usato 007 e che queste ultime sono determinanti per la sopravvivenza del famoso agente.

Oltre alle auto, sono esposti anche degli oggetti di scena e altri mezzi di trasporto in miniatura, come l’elicottero AW101 di AgustaWestland in scala 1/3, visto nell’ultimo episodio Skyfall.

UN COMMENTO

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here