CONDIVIDI

It: Capitolo Due, è quasi pronto ad arrivare nelle sale.

La pellicola di Andy Muschietti in uscita il 5 settembre nei cinema italiani, racconta la seconda parte dell’avventura dei perdenti e della lotta decennale contro l’entità IT.

Il primo capitolo è stato molto apprezzato, un film capace, in un tempo limitato, di far rivivere quelle atmosfere del libro come difficilmente era accaduto prima.

Mancano purtroppo alcuni degli elementi più interessanti del celebre romanzo, in particolare alcune scene che riguardano personaggi secondari e che dimostrano la grandezza di King.

Il risultato è comunque un bellissimo film, che denota una amore incredibile nei confronti del testo.

It : Capitolo 2 sarà presentato al Comic-Con di San Diego nel corso della serata ScareDiego.

Gli attori confermati sono James McAvoy (Bill), Jessica Chastain (Beverly), Bill Hader (Richie), Jay Ryan (Ben), James Ransone (Eddie), Andy Bean (Stanley Uris), Isaiah Mustafa (Mike), Bill Skarsgård (Pennywise), Xavier Dolan (Adrian Mellon), Will Beinbrink (Tom Rogan), Teach Grant (Henry Bowers).

Alcune scene vedranno poi il ritorno degli straordinari ragazzi che abbiamo visto in scena nel primo capitolo.

Sarà davvero difficile per gli attori adulti eguagliare la meraviglia recitativa che i ragazzini sono riusciti a dare nell’esecuzione della pellicola originale.

IT è un caposaldo della letteratura e dell’immaginario collettivo.

Muschietti dovrò vedersela con la parte finale, più difficile da gestire e soprattutto molto più complessa da trasporre su una pellicola, dal momento che buona parte dello scontro finale si svolge in dimensioni mentali.

Sarà interessante capire in che modo Muschietti risolverà proprio questi elementi, se sceglierà di ometterli o se è forse pronto a regalare al pubblico qualcosa di trascendentale come il finale di 2001 Odissea nello spazio e altre pellicole che hanno osato sforare nell’inconscio e nel metafisico.

Il film uscirà nelle sale italiane il 5 settembre.

Manca davvero poco alla conclusione di una terrificante e splendida epopea come quella di Derry.

 

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here