CONDIVIDI

Hanno trionfato nella vetrina nazionale più prestigiosa, dividendo l’Italia tra lovers ed haters: poco importa, perchè per Il Volo, il giovanissimo trio vincitore – col brano Grande Amore – del Festival di Sanremo 2015, questa settimana costituisce l’apice della propria carriera. Per rendere omaggio al gruppo, Rai 2 riproporrà oggi, in prima serata, un episodio speciale del ciclo Unici, intitolato Il Volo – Tre come noi, documentario mandato in onda a ridosso dello scorso Capodanno.

I tre ragazzi – Piero Barone (21 anni, di Agrigento), Ignazio Boschetto (21, di Bologna) e Gianluca Ginoble (20 anni, di Atri) – prima del trionfo sul palco dell’Ariston, avevano esordito nel 2009 (ancora teenager) nel programma condotto da Antonella Clerici, Ti lascio una canzone, prima presentandosi da solisti, poi, su idea di Roberto Cenci, unendosi nell’attuale trio. L’anno dopo, la Clerici li invita al Sanremo da lei guidato. Di lì in poi, è un’escalation di successi, perlopiù internazionali: Il Volo sfonda negli USA, in Francia, Polonia, Austria e Sud America.

E se Sanremo li ha finalmente consacrati al pubblico connazionale, poco prima del Festival, i ragazzi avevano avuto l’occasione di esibirsi durante il concerto di Natale in Senato, ricevendo anche gli elogi dell’ex Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.

Appuntamento dunque a stasera, su Rai 2, con Il Volo – Tre come noi.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

3 + sedici =