CONDIVIDI

È ormai ufficiale, i Rolling Stones hanno rimandato tutte le date del Tour in Australia. La decisione è stata determinata dall’improvvisa morte di L’Wren Scott, compagna di Mick Jagger dal 2001, trovata impiccata lo scorso lunedì, nel suo appartamento di New York.

La band ha dato la notizia attraverso il proprio sito ufficiale: «I Rolling Stones sono profondamente dispiaciuti e addolorati nell’annunciare il rinvio del resto del loro Tour 14 On Fire in Australia e Nuova Zelanda, a seguito della morte di L’Wren Scott». I membri hanno inoltre ringraziato i fan per il supporto in un momento tanto drammatico.

Notizie positive giungono però per il pubblico italiano: dopo la tappa del 10 giugno a Berlino, il gruppo ha infatti confermato quella di Roma del 22 giugno al Circo Massimo, evento che, come è noto, da qualche giorno è al centro della polemica tra il Comune di Roma e il Ministero dei Beni Culturali, preoccupato che la portata dello show possa causare seri danni al prezioso sito archeologico.

Quella di Roma rimane l’unica data italiana del 14 On Fire World Tour, dopo un’assenza lunga ben sette anni. Mick Jagger, Keith Richards, Ronnie Wood e Charlie Watts sono attesissimi nella città eterna, dove è previsto il sold out. In tale occasione la band proporrà certamente alcuni tra i suoi brani più celebri, come Gimme Shelter, Paint It Black e Jumping Jack Flash.

Dal 19 marzo su Ticketone.it sono disponibili le prevendite dei biglietti, in esclusiva per i titolari di carta American Express. Per tutti gli altri invece i biglietti saranno disponibili dal 21 marzo, alle ore 10, sempre su Ticketone.

(Photo by Charles Sykes/Invision/AP)

UN COMMENTO

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here