CONDIVIDI

Che i “Re della Griglia” sono bravi si sapeva, ma a confermarlo è il boom di telespettatori che ieri sera è stato incollato allo schermo per non perdere la prima puntata.
Ingrediente segreto per rendere il tutto più coinvolgente? La presenza di Chef Rubio.

La regia ha studiato, insieme a montatori, autori e scenografi, un ottimo gioco di postazioni tra le quali i giudici possono girare, una mistery box e anche dei confessionali.
Così è nato “i Re della Griglia”, il primo reality in onda su DMAX. Nel programma Chef Rubio, Cristiano Tomei e Paolo Parisi sono i tre giudici che troveranno senz’altro un perfetto equilibrio con i concorrenti, con i quali riescono sempre a confrontarsi e a spiegare i propri giudizi alla fine di ciascuna prova.

Il programma mira prevalentemente a sottolineare l’importanza delle carni e delle loro preparazioni e a far conoscere al pubblico a digiuno di BBQ la complessità delle varie sfumature di gusto derivanti dalla legna.

I primi nove concorrenti hanno avuto un’ora e mezza di tempo per preparare e cuocere due luganeghe e due salsicce tradizionali.
A passare senza problemi sono stati Angelo, Luca e Irupe, la migliore della prova. Fabrizio, è stato premiato per la capacità di gestire al griglia e per il suo innato carisma; Maria Chiara si è salvata dall’eliminazione grazie al suo finocchietto, mentre Andrea si salva nonostante l’ammonizione per la scarsa igiene del suo piano di lavoro. Infine Venerando viene mandato in sfida per l’eliminazione insieme a Mauro, che non è stato in grado di mettere la propria personalità nel piatto creato, e a Julien, da cui i tre giudici si aspettavano decisamente di più.

Alla prova di eliminazione Venerando, Julien e Mauro hanno giocato con le mistery box, sotto le quali hanno trovato delle costolette di maiale. I tre giudici hanno richiesto per quest’ultime una preparazione speciale, con tanto di laccatura finale e salsa barbecue a parte, con soli 90 minuti a disposizione. A perdere la sfida, e di conseguenza a lasciare il talent show, è stato Julien.

Sul web è possibile trovare anche un mini-sito dove, oltre a poter consultare le bio di giudici e concorrenti e a poter rivedere tutti gli episodi, è possibile trovare dei contenuti extra e delle rubriche esclusive tenute dai giudici.
Sempre online, si può trovare il sondaggio “Chi sarà il re della griglia?” dove gli utenti possono esprimere la loro preferenza per i concorrenti

DMAX ha dunque lanciato un grande cooking talent: finalmente qualcosa di diverso dai soliti programmi che, dopo appena una puntata, sta già riscontrando un notevole e meritato successo.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here

cinque − cinque =