CONDIVIDI

Estate: il trimestre più temuto dagli addetti ai lavori è giunto (e terminato), mietendo, immancabilmente, anche quest’anno vittime eccellenti al Box-Office. A questa legge, quasi sempre infallibile, sono, però, riusciti a scampare: il capolavoro “Mad Max: Fury Road“, “Ant-Man“, “Mission: Impossible – Rogue Nation“, “I Minions“, ecc. Quindi, ad eccezione della riscoperta saga di “Mad Max”, come gli altri anni, Hollywood ha deciso di passare indenne da questo maledetto trimestre con il classico “usato sicuro“: sequel di saghe popolari già radicate nell’ immaginario collettivo.

Ad altri temerari progetti, però, non è girata allo stesso modo e si sono dovuti arrendere alla legge dell’estate: il cinema, in questo periodo, non è la meta più gettonata dai vacanzieri… Anche se, c’è da dire, che, a parte le sopracitate eccezioni, anche questa stagione ha sostanzialmente ribadito i numeri non troppo positivi dello scorso anno, sia in termini di presenze che di Box-Office.
Ad ogni modo, più di tutti, sono cinque i film più temerari, quelli che non hanno scommesso su nessun tipo di formula “sequel”… ed hanno sbagliato.

Tomorrowland

tomorrowland

Budget: $190 milioni
Incasso Globale: $208.4 milioni
Perdita Attesa: $120-$150 milioni

I Fantastici 4

I fantastici 4

Budget: $125 milioni
Incasso Globale: 146.7 milioni
Perdita Attesa: $80-$100 milioni

Pixels

Pixels

Budget: $88 milioni
Incasso Globale: $186.4 milioni
Perdita Attesa: $75 milioni

Operazione U.N.C.L.E.

Operazione Uncle

Budget: $75 milioni
Incasso Globale: $72.1 milioni
Perdita Attesa: $80 milioni

Aloha

Aloha

Budget: $37 milioni
Incasso Globale: $26.2 milioni
Perdita Attesa: $65 milioni

Fonte: HollywoodReporter.com

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here