CONDIVIDI
Higuain si racconta: la Juve, il Napoli e il Real

Un bottino niente male per Gonzalo Higuain in questa prima parte di stagione alla Juventus, 18 gol in 28 partite . Il Pipita nelle scorse ore è stato intervistato dalla radio spagnola Onda Cero e ha raccontato in primo luogo come si trova a Torino: ‘Torino è diversa da Napoli. Cerco sempre di ambientarmi il piú velocemente possibile, non è stato per niente difficile. È una città tranquilla, gente tranquilla. Sono contento e voglio divertirmi al massimo in questa nuova avventura’.

Higuain ha raccontato che il Real Madrid lo ha aiutato molto a crescere e a migliorare, come anche il Napoli, due società che ringrazierà sempre.

Gonzalo spiega che può accadere che un giocatore cambi squadra, in quanto cerca sempre di imparare qualcosa in più, con l’obiettivo di migliorarsi.

Proprio il prossimo match tra Napoli e Real accende anche il suo entusiamo: ‘Chi tifo tra Napoli e Real? Ho amici in tutte e due le squadre. Ho affetto per tutte e due. Che vinca il migliore, questo è quello che sento. Dirò per sempre grazie al Napoli, ai miei compagni, allo staff. Adesso la Juve ha fatto una scommessa importante con me, questa fiducia mi rende molto felice. Una squadra come la Juve arriva e paga la clausola: ora tocca a me ripagarli per la fiducia. Per il momento le cose stanno andando bene, speriamo continui così’.

Higuain sottolinea che la Juve è come il Real Madrid, già pronta per vincere. Inoltre se arrivano anche i risultati, si può continuare a lavorare bene in quanto l’ambiente di Torino è tranquillo.

Gonzalo ammira Ronaldo, considerato dallo stesso Higuain il migliore della storia nella sua posizione e augurandosi di vedere un giorno Cristiano Ronaldo e Messi giocare in Italia. Infine una battuta su Dybala: ‘È giovane. Ha 23 anni, ancora deve fare tanta strada ma sicuramente diventerà un fenomeno’.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here