CONDIVIDI
Hellboy

Il nuovo Hellboy soffre a causa di un’eredità difficile.

Come potrebbe accadere a chi oggi volesse riprendere in mano Batman con l’eredità di Nolan, l’opera di Guillermo Del Toro non è stata dimenticata e sarà un duro lavoro arrivare alla pari o magari superare quello che gli spettatori hanno amato.

a dare speranza c’è però David Harbour, giunto alla fama con Strenger things, l’attore ha dato una buona prova nel primo trailer di Hellboy, anche se l’umorismo è sembrato un po’ eccessivo e meno sarcastico del classico colosso rosso.

Creato da Mike Mignola per i fumetti Dark Horse, Hellboy è un mezzo demone evocato come erma dai nazisti, e poi salvato dagli alleati che lo allevano portandolo sulla via del bene.

E’ così che finisce a Londra a lavorare presso un dipartimento speciale che si occupa di casi sovrannaturali.

La minaccia che dovrà affrontare sarà quella di una antica strega medievale, interpretata da Milla Jogovich che continua la sua strana nei tie in e nei film che rasentano il fantasy.

Il cast è di un certo livello e prevede Ian McShane (DeadwoodAmerican Gods) nei panni del padre adottivo di Hellboy, Trevor Bruttenholm, così come i mostruosi aiutanti di Hellboy: Sasha Lane Daniel Dae Kim.

Il reboot uscirà nelle sale nel 2019, e l’aspettativa è davvero alta.

Dopo la meraviglia di Del Toro, però, la paura è che non si riesca a raggiungere simili livelli di fantasia e immaginazione.

Di buono c’è però la base del fumetto, la cui ricchezza garantisce una serie di intuizioni e caratteristiche che difficilmente saranno disprezzate dal pubblico.

Alla sbarra c’è anche la prova attoriale. Non dimentichiamo infatti come il primo Hellboy, sia come fisionomia, che come interpretazione ha fatto davvero impazzire i fan.

Anche in questo caso quindi, il confronto tra i due attori sarà inevitabile.

 

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here