CONDIVIDI

E’ tutto pronto per il prossimo 11 Gennaio quando, sugli schermi della NBC, verranno trasmessi i Golden Globes. Vetrina per l’arte cinematografica e televisiva, questi riconoscimenti rappresentano una tappa fondamentale per il mondo dell’intrattenimento. Per questo motivo noi di Blog di Cultura, ci prepariamo alla kermesse più ambita dopo gli Oscar con alcuni pronostici. Nella categoria Miglior miniserie o film tv chi la spunterà? Le produzioni in gara sono tutte di alto livello e finalmente si è deciso di premiare qualcosa di “nuovo” e soprattutto di elettrizzante; scopriamo insieme quali sono le miniserie ed i film tv in gara.

The Normal Heart

The_Normal_Heart_film

Impossibile non premiare questo meraviglioso e toccante film televisivo. Scritto e diretto da Ryan Murphy, ispirato ad un’omonima rappresentazione teatrale e con un cast stellare (da Matt Bomer a Mark Ruffalo, da Julia Robers a Jim Parson), The Normal Heart è un prodotto televisivo di grande respiro, intenso, deciso e molto commovente. Avere quindi una candidatura ai Golden Globes è simbolo di grande riconoscimento non solo per la carriera di Murphy e la HBO (il network che in America lo ha trasmesso lo scorso maggio), ma è anche simbolo di forte vicinanza al tema delicato che viene sviscerato: omosessualità ed AIDS un binomio da non sottovalutare.

Fargo

Fargo-Running

Dopo il film dei fratelli Coen, la scorsa primavera, è stata realizzata questa interessante miniserie antologica che, con un far deciso, ha sedotto tutti. Baciata dalla critica ma non tanto dagli ascolti, Fargo rappresenta il momento di massima espressione dell’arte seriale, dopo un lungo periodo di ricerca e sperimentazione. Supportata da un cast da capogiro, dove spunta un brillante Martin Freeman, la produzione targata F/X ed ora in onda su SKY atlaltic, si merita di vincere 100 di queste statuette.

True Detective

1416843189_true-detective-poster-16x9-1

Era impossibile che il cult della HBO non arrivasse a ricevere una candidatura ai Golden Globes 2015. La miniserie evento che, per una volta ha unito pubblico e pubblico e critica, si conferma nuovamente una delle miniserie di spicco dell’arte seriale americana (insieme a Fargo ovviamente). True Detectve, il crime drama diviso in 8 emozionanti episodi, è dunque una costante per tutti gli amanti delle serie tv ma, dato che è diventata la produzione più mainstream del web, forse è meglio che lasci vincere la statuetta a chi ha ancora molta strada da fare soprattutto nel cuore del pubblico.

The Missing

the_missing_nuova_stagione_per_la_serie

Una novità assoluta arriva poi dall’Inghilterra inedita in Italia ma di grande successo anche in America. La sparizione in circostanze misteriose di un giovane ragazzo è la costante di questo intenso drama poliziesco, dai mille risvolti e dal finale spiazzante. Nulla di originale all’orizzonte, ma The Missing, colpisce grazie ad una recitazione intensa e decisa, ad un’atmosfera tesa ed asfissiante e, ad una trama, che si infittisce sempre più. Divisa in 8 episodi The Missing è la scommessa dei Golden Globes.

Olive Kitteridge

OliveKitteridge_article_story_large

A sorpresa c’è un’altra miniserie tv della HBO in gara. Trasmessa qualche mese fa in America con un plauso della critica, questa produzione è ispirata all’omonimo romanzo di Elizabeth Strout. Protagonista è l’attrice Frances McDormand affiancata da un cast che comprende Richard Jenkins, Bill Murray, Zoe Kazan,Rosemarie DeWitt, John Gallagher Jr. e Peter Mullan. Suddivisa in 4 episodi, la miniserie ripercorre 25 anni di storia americana, raccontata attraverso lo sguardo di Olive. Che questa produzione ha già la vittoria in pugno?

Noi di Blog di Cultura intanto pensiamo che o Fargo o The Normal Heart si potranno aggiudicare il premio, il resto o è troppo mainstream o troppo nuovo per essere balzato gli occhi del grande pubblico.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here