CONDIVIDI
Una grande tristezza si abbatte sul mondo editoriale con l’arrivo del libro di Giulia De Lellis, famosa per aver dichiarato di non aver mai letto un libro in vita sua, che andrà ad ingolfare assieme ad altre tonnellate di palta le librerie italiane.

Tra dinamiche editoriali, Premi a turno e libri inqualificabili, ecco che arriva anche Giulia De Lellis con il suo “Le corna stanno bene su tutto”, che registra un boom di vendite nell’istante del suo annuncio, altro elemento che denota la situazione attuale.

Mentre immaginiamo un salone del libro basato su influencer e personaggi dello spettacolo, Giulia De Lellis mostra come si vende un libro e mette in crisi tutto il sistema.

Il libro della De Lellis ha infatti scalato la classifica dei libri più venduti in Italia.

All’interno di una realtà editoriale dove il numero di copie venduto di media per libro è da brividi, la notizia fa davvero pensare.

Giulia De Lellis vanta 4 milioni di follower, molti dei quali possibili acquirenti del libro.

Una situazione avvilente che spiega il motivo della pubblicazione e le dinamiche editoriali attuali.

La De Lellis inoltre, è famosa per i suoi strafalcioni culturali.

“È la tragedia dell’effetto annuncio: un grande rincoglionimento di massa causato dal mondo dei media”, commenta il filosofo Stefano Bonaga. “I social network sono come l’eroina e rimpiangendo le virtù passate l’unica cosa che mi viene da dire è: o tempora o mores!”.

Poco importa alla De Lellis, che di sicuro non ambisce a doti letterarie particolari, ma che si è limitata a creare un prodotto parte del suo franchise generale.

Un testo da leggere pieno di pettegolezzi e opinioni che farà impazzire i suoi fan.

Di sicuro, non ruberò lettori al mondo dei romanzi e della letteratura.

Il concetto di libro però, diventa sempre più rarefatto e il sistema che lo regge traballante.

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here