CONDIVIDI
Locandina Festa del Cinema di Roma 2016

Si è conclusa la scorsa domenica l’undicesima edizione della Festa del Cinema di Roma, un’edizione ricca di grandi ospiti, dall’apertura con Tom Hanks alla chiusura con il nostro Roberto Benigni, passando per Jovanotti, Viggo Mortensen, Renzo Arbore e la divina Meryl Streep, che, ancor prima dell’inizio della rassegna, aveva fatto registrare il tutto esaurito.

dal film Captain Fantastic
dal film Captain Fantastic

A vincere il Premio del Pubblico è stato Captain Fantastic di Matt Ross con protagonista un Viggo Mortensen davvero convincente. Il film narra le vicende di Ben e dei suoi sei figli, educati al contatto con la natura e lontani dalla realtà, cresciuti a libri ed attività fisica, che, a causa della scomparsa della madre, si troveranno ad affrontare il contatto con il mondo reale, portando Ben a mettere in discussione i suoi metodi educativi. Nonostante l’ottima interpretazione di Viggo, il film, a nostro parere, non è un capolavoro. E’ un buon film, che regge su ottimi dialoghi, ma presenta numerosi passaggi a vuoto, a causa anche di una durata eccessiva.

da Manchester By The Sea
da Manchester By The Sea

Dati per favoriti, sono risultati sconfitti due dei film più attesi nella capitale, Moonlight e Manchester By The Sea, entrambi sicuri protagonisti dell’imminente stagione dei premi. Se Manchester By The Sea colpisce per le interpretazioni fantastiche di Michelle Williams e di un Casey Affleck in odore di Oscar e per un aver voluto ironizzare e sdrammatizzare su un tema davvero tragico, evitando polpettoni già visti, il film d’apertura della Festa, che narra la vita e il percorso di crescita di Chiron, ragazzo di colore omosessuale, in una Miami segnata da violenza e droga, resta il nostro più grande rammarico.

dal Film Moonlight
dal Film Moonlight

Il film, diviso in tre parti, infanzia, adolescenza ed età adulta, poteva davvero essere un capolavoro, per l’intensità crescente e le emozioni date nelle prime due fasi, ma, purtroppo, risulta leggermente scarico nell’ultima fase, salvo che per i bellissimi 5 minuti finali. Un ottimo film senza dubbio, ma senza lode.

dal film Lion
dal film Lion

Possibilità di Oscar, visto il tema trattato, le buone prove del cast e una prima fase davvero efficace, le potrebbe avere anche il film di chiusura, l’emozionante Lion, che racconta le vicende di Saroo Brierley, mentre sembrano ridotte all’osso le possibilità di The Birth of A Nation, film diretto, scritto ed interpretato da Nate Parker sulla vita di Nat Turner, guida di una rivoluzione di schiavi di colore all’inizio del XIX secolo. L’opera, pur risultando abbastanza godibile, cade in troppi manierismi hollywoodiani e a tratti risulta un mash-up tra 12 anni schiavo, Django Unchained e La passione di Cristo.

Festa del Cinema di Roma, i voti ai film - Sorpresa Sing Street, delude l'Italia

Il film che, però, ci ha, a sorpresa, più emozionato, divertito e travolto è stato Sing Street, altro piccolo capolavoro musicale di John Carney dopo Once, vincitore di un Oscar per la miglior canzone originale. Carney regala al pubblico una storia deliziosa, con protagonista ancora la musica, qui arma di evasione di Conor dai problemi quotidiani e strumento per la conquista del cuore della bella Raphina, e travolge con una colonna sonora, ricca di omaggi agli anni ’80 e di brani inediti che rimangono in testa dopo il primo ascolto.

da The Red Turtle
da The Red Turtle

Esce vittorioso dalla Festa anche il mondo dell’animazione, grazie a sorprese come il francese Louise en Hiver, che ricorda un po’ i mondi di Sylvain Chomet, ma, soprattutto, grazie a Kubo, ultimo lavoro della Laika, e The Red Turtle, poetico lungometraggio firmato Ghibli, sicuri avversari agli Oscar degli acclamati Finding Dory e Zootropolis.

da 7 Minuti
da 7 Minuti

Chi esce, purtroppo, sconfitto è il cinema italiano che, con gli ambiziosi Sole Cuore Amore di Vicari e con 7 Minuti di Placido, entrambi sul tema del lavoro, delude le aspettative, realizzando opere alquanto mediocri e banali.

Ecco le pagelle di Blogdicultura:

3 Generation : 6/7
Kids in Love : 2
Manchester By The Sea : 8.5
Moonlight : 8
Max Steel : 0
Sole Cuore Amore : 4
The Birth Of A Nation : 6.5
Louise En Hiver : 7
Una : 7/8
Denial : 6 +
The Secret Scripture : 4/5
7 Minuti : 4.5
Tramps : 5.5
Sing Street : 9
The Accountant : 5
Kubo : 8/9
Captain Fantastic : 6/7
Genius : 5
Florence : 6
The Red Turtle : 8/9
Lion : 7.5
The Hollars : 7
Swiss Army Men : 7

RISPONDI

Please enter your comment!
Please enter your name here